MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

lunedì, dicembre 10, 2007

Destinazione Valencia - Parte IV

Allora, avevo scritto tutto il post e blogger mi ha dato un errore durante la pubblicazione.
Ho perso tutto.
Proverò a riscrivere le stesse cose.

La Licia che legge nel sottopassaggio una profezia sul gruppo per la serata. Più o meno.








I nostri eroi nel centro. Alla ricerca dello Starbucks.








Il venerdì comincia nel primo pomeriggio. Siamo senza Raffa, che è all'università, e oggi dobbiamo orientarci per Valencia da soli e salvarci dalle fisime della Licia. Per raggiungere il centro prendiamo un sottopassaggio. Non lo avevamo mai fatto, e il fatto che andasse nella direzione opposta non ci ha fermato. Usciamo dall'altra parte e dopo un paio di vie ci ritroviamo davanti al sottopassaggio. Meno male.

Quando fa la sciantosa è adorabile. Ho detto sciantosa? Volevo dire mignotta :)











In centro ci comportiamo da Indiana Jones quando non conosce il posto in cui si trova. Cerchiamo Starbucks. Chiediamo ad un passante piuttosto carino. Ci risponde che non sa dove si trovi. Lui stesso. E ci manda a casaccio per la città. Non so come, ma riusciamo a trovare la caffetteria e ci meritiamo un caffè.

Starbucks memories. Licia: "Mont, è più grosso di quanto credessi".











"Licia, te lo avevo detto."








Marco: "Un pompinaccio quasi quasi..."
Ceci: "Un pompinaccio quasi quasi..."









Svegli e attivi pensiamo al pomeriggio: a Valencia c'è la cattedrale e non possiamo non visitarla. Poi erano giorni che volevo andare in chiesa. L'edificio è bello, buio, grande ma con pochi preti che ti toccano. Bestemmiando percorriamo la navata laterale, e arriviamo alla reliquia conservata là. Una mano secca e antica di un santo che aveva fatto il dito medio al re di Spagna. O almeno è quello che ho pensato in quell'istante. Smadonnando arriviamo alla torre campanaria. Le scale per salirvici (mi sento molto Anna Marchesini) sono strette e inospitali, un po' come la Ceci a inizio carriera.

La fotografa sdraiata. Impegnata a fotografare la Ceci da un'angolazione particolare.








Sulla cima, facciamo foto alla città fino a quando la campana enorme non decide di suonare e farmi vibrare come un dildo nelle mani di Maria Cecilia "vibrosolosemitocchi" Giunti.

La luce fra le mie gambe.











La luce fra le sue gambe.









Raccolgo i miei ventricoli sopravvissuti e andiamo in un bar. Ci sediamo ai tavoli fuori, proprio di fianco a due vecchie mummie del medio regno. Mummie che hanno provato la loro appartenenza al regno dei viventi con un sonoro e profondo rutto. Che finezza. Poi finalmente arriva Raffa. Non ricordo cosa abbiamo fatto poi, mi pare abbiamo mangiato i "tapas", una specie di aperitivo a base di patate o pancetta o pesce e poi giro dei locali. La sera al Deseo 54 è andata bene, ma lascerò raccontare l'evento clue alle parole del nostro diario preferito.
Caro diario,
stasera è successa una cosa schifosa. Eravamo al Deseo 54 e mi scappava la pipì. Chiedo alla Licia di accompagnarmi. Trattengo il respiro finchè non arriviamo al piano di sotto, davanti alle porte delle toilettes. Entriamo e aspettiamo che se ne liberi una. Volevo quasi dare una pulita per terra, ma c'era gente. Si apre un bagno e escono due uomini. Stranite entriamo. Mi siedo dopo aver disinfettato la tazza, e comincio a rilasciare il mio fluido.
Alzo gli occhi e vedo la Licia sghignazzare. Chiedo perchè ride e il suo sguardo punta verso la parete al mio fianco. Vedo un filo di liquido biancastro e denso colare lungo la parete a pochi centimetri dalla mia testa. "Fa che sia sputo" penso. Lo avrei pulito, ma non avevo la tuta in amianto. O una cannuccia.
La cosa più schifosa che mi sia mai successa!!! Uno schizzo di sperma così vicino a me!!! Speriamo solo che non lo venga a sapere Mont.

Ciao.
Beh, speranza vana.

Valete.

2 commenti:

Licia ha detto...

"scusa ma te vieni fino a Valencia per andare allo Starbucks???..... 'mbèèèèèèèèèèè!!!"

P.S.
Rassicuro tutti (in particolare M.C.) che è semplicemente per puro caso che in 2 foto su 3 la mia bocca abbia assunto tale forma....

mautz ha detto...

Eh beh, a me è subito apparsa evidente la Marchesini che è in te!