MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

martedì, aprile 15, 2008

E ora?










Stanotte ho fatto un sogno: Berlusconi aveva vinto le elezioni con la Lega, la Sinistra era sparita e all'opposizione c'era il PD.

Mi sono svegliato e ho scoperto che le cose sono ben peggiori: il PD non farà mai opposizione.
Ragazzi, è successo il peggio del peggio. Che Berlusconi avrebbe vinto era noto, lo sostenevo da sempre; quello che non pensavo è che sarebbero riusciti a eliminare la sinistra dal parlamento. Parlo non solo ai "miei", ma pure alla fazione opposta: ha vinto la risposta facile, la soluzione comoda, ha vinto l'ignoranza.

Abbiamo un governo fascista e razzista. La Lega ha stavinto. Gli italiani sono ignoranti e razzisti. Ieri, alle urne, scrutinando le schede, le crocette sul simbolo del carroccio sembravano fatte da persone che non hanno mai tenuto in mano una matita. Gli italiani hanno votato un partito razzista per comodità, per stupidità, per egoismo.

Il PDL ha vinto e questa è la prova che il precedente governo, vuoi per i media, vuoi per incapacità, vuoi per scelta, non ha fatto niente per migliorare un po' la vita del paese. Gli italiani si sono fatti imbambolare nuovamente dalle promesse berlusconiane, che da buon imprenditore ha già ribadito di voler detassare gli straordinari (e gli operai lo votano).
Una delle prime dichiarazioni del nuovo premier: "Spero che l'opposizione voti le mie riforme".

Siamo alla frutta.

Veltroni e Berlusconi sono riusciti a togliersi dai coglioni la sinistra. Non ci sarà opposizione in questi cinque anni. Oggi mi sono arrivati messaggi da votanti del Pdl. L'importante è partecipare, dicono. Non è una gara a chi vince. Magari! L'Italia come paese ha perso. Quando elettori ignoranti che votano senza cognizione di causa ti sfottono, vuol dire che il paese ha perso le basi. Perchè il mio voto deve valere come il loro? Perchè io che milito, mi batto, mi informo e ragiono devo essere governato da gente (criminale) che è stata scelta da stupidi?

Mi dispiace per quelli che con fiducia hanno votato il PD. Mi dispiace per quelli di sinistra che sperando di fare del bene hanno votato il PD. Mi dispiace per quelli che credendo che fosse di sinistra hanno votato il PD.
Per colpa della paura di Berlusconi la sinistra non c'è più. Il voto utile ha ucciso l'Italia. Molti di sinistra non sono riusciti a votare l'Arcobaleno, altri hanno disertato. Mi auguro che nessuno di loro si sia spostato verso la lega nord.

E ora? Non abbiamo rappresentanza in parlamento. Ci dobbiamo fare sentire. La sinistra non è morta, non in me almeno. Spero che chi ha sbagliato, che sia politico, che sia elettore, si sia reso conto dell'errore. Ora chi la pensa come me si aspetta una battuta o un messaggio politico ottimista.
Un uragano si abbatterà sull'Italia nei prossimi anni. Spero che dopo venga l'Arcobaleno.
E' il massimo che posso fare :)

Valete, mai come ora.

44 commenti:

Anonimo ha detto...

Giuro che voi comunisti siete bellissimi: prima rompete il cazzo eprchè i braccianti analfabeti votino, poi rompete ancora di più il cazzo perchè hanno votato sbagliato. ma chi cazzo sei per giudicare il mio livello di istruzione? Che cazzo ne sai di cosa chiamo valori, di cosa sono le mie battaglie? in realtà nulla. perchè, come tutti i rossi che Dio ci ha inflitto come castigo per i nostri peccati, sostituisci l'ascolto con la condiscendenza. perchè è OVVIO che tu sia superiore a me. tu dopotutto voti giusto e io voto sbagliato. per fortuna l'italia ti ha dato di nuovo torto. come d'altronde ha sempre fatto e sempre farà.
Luca

Mont ha detto...

Non è il voto che giudico sbagliato, ma le ragioni del voto. Se voto a sinistra perchè mi piace il rosso, o perchè sono mancino, sono ignorante e stupido pure io.
La lega è un partito di impatto razzista, non si può negarlo. Se voti lega con delle ragioni non possono che essere razziste. Quindi sei stupido. Se una persona è incapace di ragionare non può votare, questa è la mia opinione. Ma vale per tutti.

E sappi che se questa nazione è nata è grazie anche ai comunisti. Poi che facciate di tutto per dimenticarlo e per farlo dimenticare, è ben altra cosa. Non difendo nessuno: la sinistra ha fatto grandi errori.
Ma se ieri sei andato alle urne e non ti hanno dato manganellate o olio di ricino è grazie anche a quei comunisti che il tuo dio ti ha mandato per farti un dispetto.

Sereno Polveroso ha detto...

"Mi dispiace per quelli che credendo che fosse di sinistra hanno votato il PD...."

Chi sono quegli illusi?? No no la sinistra è morta da un bel pezzo... lo sapevamo tutti, adesso è solo ufficializzato. Speriamo solo che rinasca qualcosa da qui alle prossime... se ci arriviamo...

Red ha detto...

Mi dispiace che tu, Mont, ragioni così pregiudizialmente. Come fai a sapere come si comporterà il PD? Hai avuto davvero un sogno rivelatore a riguardo?

I partiti non si estinguono per caso, la colpa del crollo di SA risiede solo nei suoi quadri dirigenti, nella loro inettitudine, nel non sapersi proporre, rinnovare, nell'ispirare così poca fiducia che i suoi abituali elettori hanno votato PD o si sono astenuti.

Mont ha detto...

Se la sinistra è morta, il PD gli ha voluto dare la mazzata finale. Negarlo è negare l'evidenza.

Mi dovete spiegare il perchè la sinistra ha fatto questa fine e tutti i componenti del precedente governo sono all'opposizione. Ci si lamenta ancora della sinistra, quando in queste elezioni non ha contato nulla.
Che la sinistra abbia fatto errori è indubbio e l'ho già detto: mi chiedo perchè il PD invece non sia morto.

Ah, già, perchè sennò tornava su berlusconi!

Uno a zero per voi.

bèllo ha detto...

io credo che quello che dice red sulla SA in parte sia vero. indubbiamente deve cominciare un processo di ricostruzione dal basso e cercare di essere più comprensibili. non sono d'accordo quando parli di anacronismo perchè io il programma lo ammiravo e lo ammiro e penso che i futuri programmi saranno simili. abbiamo proposto un nuovo modello (quindi non anacronistico) sociale economico e culturale e ci ponevamo come una forza che andasse a "tappare questa falla" ma non siamo riusciti ad arrivare. sulle motivazioni ne parleremo, sinceramente non ho ancora un quadro ben chiaro, capirlo sarà la chiave della rinascita. indubbiamente il pd c'ha messo del suo e l'elettore che di solito ha votato a sinistra ha creduto di più nel gioco del voto utile.
purtroppo è andata, siamo fuori. è grave il fatto che la sinitsra non possa essere rappresentata e che l'opposizione sia lasciata in mano a un partito che di sinistra non ha nulla (non siamo veggenti red, basta il programma del pd per capire che l'opposizione sarà minima e non andrà a influire su quello che è il nostro modello di società).

ritorneremo! (è una minaccia)

Mont ha detto...

La prossima volta scrivo in italiano.

mautz ha detto...

In Parlamento ci sono solo rappresentanti di 3 schieramenti di centro, PD, PDL e Unione di Centro: la guerra dei cloni! Faranno a gara a chi è più d'accordo sullo stesso modo di affrontare lo stesso argomento!
Triste, triste, triste giorno...

Anonimo ha detto...

A me invece dispiace per quelli come te, che ancora oggi si sentono rappresentati completamente da un partito politico, che non capiscono la differenza tra realtà e utopia, che fanno propaganda quasi come si trattasse di un credo religioso o di una squadra di calcio, e soprattutto che non rispettano le idee degli altri, giuste o sbagliate che siano.

La politca, nonostante sia sicuramente astratta e ideale, deve comunque scontrarsi con la realtà, dove il voto purtroppo non serve proprio a nulla se non raggiunge lo sbarramento della Camera e del Senato.

La Sinistra Arcobaleno non è semplicemente morta, si è autodistrutta.

Mont ha detto...

"A me invece dispiace per quelli come te, che ancora oggi si sentono rappresentati completamente da un partito politico, che non capiscono la differenza tra realtà e utopia, che fanno propaganda quasi come si trattasse di un credo religioso o di una squadra di calcio, e soprattutto che non rispettano le idee degli altri, giuste o sbagliate che siano."

Pensavo parlassi dell'elettore di Berlusconi.

Anonimo ha detto...

Luca:
1)Io non mi sento nè stupido nè ignorante.
2)Se una persona vota esponenti (Berlusconi Dell'Utri) che considerano un mafioso (Mangano, in carcere) un eroe, posso trarne solo 2 possibili conclusioni: o questa persona è un mafioso o questa persona ha un livello di informazione, non ho detto istruzione, inadeguata ad esprimere una qualunque opinione politica. Quindi non dovrebbe poter esprimere il proprio parere, ovvero non dovrebbe avere il diritto di voto.

Considerazioni generali:
Negli anni 60 i Situazionisti notavano la crescita di un fenomeno, detto SOTTO-CULTURA DI MASSA. Probabilmente avevano ragione.
2)Il programma della Sinistra Arcobaleno, che pure ho votato, era oggettivamente debole, incoerente. Questo ha pesato.

Penso che questo momento storico sia fondamentale per la sinistra. A questo punto nessuno di noi, intendo chi non si senta completamente rappresentato dal PD, può schermarsi dietro al fatto che "non sappiamo cosa fare" e che comunque ci sentiamo in parte rappresentati da Bertinotti o da Pecorario o...
Qui a Firenze cercheremo di riallacciare nelle prossime settimane quella rete di persone che diede vita al social forum per cercare di capire i possibili spazi di politica. Comunque, a breve termine, per creare uno spazio di confronto. Qualsiasi proposta è ben accetta.

Scusate la lunghezza.
Cesare

Sereno Polveroso ha detto...

Domanda: Secondo voi la cricca di lesi come Luca e Maury che si divertono a chiamare tutti comunisti, adesso che non c'è neanche un partito di sinistra radicale in parlamento, la smetteranno? Sondaggio.

Intanto propongo una serie di altri nomi comuni da poter utilizzare:
-terroristi (dopo l'11/9/01 va molto di moda)
-brigatisti
-cospirazionisti
-esattori
-Rumeni
-marocchini
-ebrei
-atei
-brutti brutti e cattivi
-Buio buio buio male brutto blaaaa

Elo ha detto...

Mont scusa ma:

"Un uragano si abbatterà sull'Italia nei prossimi anni. Spero che dopo venga l'Arcobaleno."

Te l'ha suggerita la redazione di Studio Aperto????

*Imbarazzato*

Brusca ha detto...

Elo secondo me è stato Don Onerio da quanto è CL.

sereno variabile,ti sei bruciato una top ten magnifica!

Sereno Polveroso ha detto...

eh no.. ho visto adesso che erano 10!!

Mont ha detto...

Non hai messo magistrati!

maurysto ha detto...

Chiariamoci una volta per tutte :

Il fatto che la sinistra sia sparita dal Parlamento non è un miglioramento.
E lo dico con certezza.

Ma se avete sbagliato a rivolgervi alla gente, se non vedete i veri bisogni di chi volete rappresentare l'errore E' VOSTRO e non della gente o di Berlusconi.

Il fallimento della sinistra trova ragioni all'interno di essa stessa.

Provate a guardarvi intorno ed a cercare quali sono i veri problemi e soprattutto come affrontarli concretamente.

Senza fare ideologiche disquisizioni o astratte ed astruse considerazioni inutili e con tempi teotonici.

La gente deve mettere il piatto sulla tavola e non le chiacchiere.
La gente vuole risposte rapide, un Parlamento operativo, leggi veloci, soluzioni......... soluzioni.

Avete avuto e voluto, abbiamo avuto ,la sinistra al governo che per due anni ha distrutto tutto e tutti.

Ora cosa volete ??.

La sinistra in Italia non avrà mai la maggioranza e non perchè ci sia Berlusconi ma perchè l'Italia NON E' di sinistra.

Non lo è per maggioranza, per cultura, per storia e non, come dicono tanti, per ignoranza.

Anche la Francia è a destra.
Sono ignoranti anche loro ?

Se non ci fosse Berlusconi ci sarebbe qualcun altro a rappresentare il centro destra o chi non è di sinistra, ma non cambierebbe nulla.
Se ci fossi io a rappresentare il centro destra, scavereste nel mio passato e direste che sono andato a troie da ragazzo e per questo non sono moralmente puro.......

Dai, scendete sulla terra.......e ragionate con la testa e non col culo.

Mont ha detto...

Maursyto forse non sai leggere, o forse non capisci proprio. Ti rispondo qui anche per il commento al post precedente.

Se hai letto il post, sono il primo a dire che l'italia è di destra. Anzi è ben oltre: è fascista e razzista.
Il punto è che Berlusconi da risposte facili ai problemi. Esempi:

- carovita? berlusconi dice "meno tasse"
- criminalità? berlusconi dice fuori gli immigrati

L'italiano medio è ignorante e razzista. Questa volta ha stravinto la destra, perchè non solo ha vinto berlusconi e la sua politica della promessa (adottata pure da veltroni) ma anche la lega, che è l'emblema del razzismo.

La sinistra è sparita ovviamente per colpa sua, ma pure per un comportamento mediatico generale: il voto utile, il fatto che avesse un programma con soluzioni diverse, ecc. Ma soprattutto il fatto che l'italia è fascista, mai come ora. Ma al contrario di quello che dici tu, QUESTO E' MALE.
Il fascismo è male dal primo all'ultimo dei suoi giorni, il comunismo è male solo quando devia in dittature. Moralmente è positivo: dirò di più, moralmente è cristiano.

Non mi stancherò mai di ripeterlo: Prodi non è sinistra! Per me sei rincoglionito. Se prodi fosse sinistra come mai i suoi uomini sono ancora in parlamento e la sinistra no?

E un'altra cazzata che hai sparato: se l'italia esiste non è grazie ai tuoi, ma grazie ai miei. La costituzione che tanto volete maltrattare porta la firma dei comunisti, ricordalo bene.

Riguardo al passato di Berlusconi mi stai paragonando una scappatella con una puttana con la mafia? Non è una questione morale, ma LEGALE. Scusa se ti reputo un demente, ma è la sola cosa che riesca a fare.
Berlusconi poco tempo fa ha definito MANGANO un EROE. E tu lo voti! Porti la mafia al governo e te ne vanti.

Ma su una cosa hai ragione: l'italia lo ha scelto e ce lo dobbiamo tenere. L'italia è fascista, razzista e ignorante: non perchè voti a destra, perchè vota QUESTA DESTRA.

maurysto ha detto...

MONT :

Non capisco con quale diritto dici che l'italiano medio è ignorante, razzista o fascista.

Ma sei fuori ?

Quando gli operai da 5a elementare votano per la sinistra sono buoni, quando votano per la Lega sono fascisti e razzisti.
Quando i poveri votano per la sinistra è socialmente utile, quando votano per Berlusconi sono ignoranti.

Ma che cazzo dici ?
Parli di demenza ma secondo me sei il primo demente in Italia.

In tutti i paesi esiste l'alternanza di diversi schieramenti.
L'Italia era l'unico emblema di un sistema frammentato all'inverosimile che determinava ingovernabilità.
In Inghilterra esistono due schieramenti e la chiamate ad esempio di democrazia.
Viviamo un cambiamento storico epocale e vi lamentate e paventate diminuzioni di libertà o mancanze di pluralità.

Ma sei lontano anni luce, Mont, dalla realtà.

Se per te ogni persona che non si riconosce nella TUA sinistra è ignorante, razzista,fascista ed altro sappi che ci sono tante persone che invece votano Berlusconi perchè non vogliono i tuoi esponenti (Pecoraro,Diliberto,Giordano,) alla guida del loro paese e ci sono tante posizioni intermedie tra sinistra arcobaleno e storace.

Se lo capisci sei ragionevole.
Se non lo capisci......resta della tua idea.

Ma, se rappresenti veramente l'esponente tipo della tua sinistra,
allora sono felice che siete scomparsi dal Parlamento e bene ha fatto il popolo a non votarvi.

Mont ha detto...

Ribadisco che non capisci un cazzo.

Ogni voto ignorante è sbagliato. Leggi il secondo commento, mio, a questo post.

Sta di fatto che i voti della lega sono razzisti e ignoranti: coome si può dire "via gli immigrati = criminalità sparita"? E' un falso e se lo neghi sei demente 2 volte.

Votare Berlusconi è ignorare (volendo o no) il criminale che è. Come si può far dire una giustizia giusta a uno che evita in tutti i modi di farsi processare?

Io non sono contro alla destra, fa parte della democrazia. Sono contro a QUESTA DESTRA, che è figlia di mafia, corruzione e criminalità più di ogni altre parte politica.

maurysto ha detto...

No Mont evidentemente sei tu che non capisci un cazzo visto che la gente non vi ha voluti e che ancora parlate di certi argomenti come il male assoluto.

LA GENTE NON VI HA VOTATO !!!!

Questa realtà è dura da digerire, lo capisco, ma rendetevi conto che su 60.000.000 di italiani ed oltre 48.000.000 di votanti avete avuto appena 1.500.000 di voti.
Ci sarà una lettura in questo ?

E non capisci un cazzo se la causa di tutto ciò la riduci a parole tipo "fascisti" "ignoranti" ed altre.

Vuol dire che non guardi oltre il naso e non ti rendi conto che la gente, sebbene tu non l'apprezzi e non la stimi, NON vuole la sinistra perchè evidentemente non ci si riconosce.

Io se vincesse la sinistra o se avesse vinto non direi che gli italiani sono ignoranti o comunisti ma direi che non vogliono il centro destra perchè non condividono le politiche che attua.
Punto.

Ma io sono altra cosa e sono molto più tollerante di chi si dice tollerante e vota sinistra.

Sei povero. Dentro.

Brusca ha detto...

fossi in te mi elggerei un po' di giornali esteri, anche degli "amici" di B. come USA e GB, vedi cosa ne pensano di lui e dell'alleanza con un partito "xenofobo e razzista". Parole loro,non mie

béllo ha detto...

maurysto, spero che tu sia di extracomunitario, così ti sbatton fuori!

Mont ha detto...

Ma chi ha chiesto i voti? Io ho fatto considerazioni.

Io sapevo di non vincere le elezioni: ti dirò di più, sapevo che avrebbe vinto berlusconi. Quindi l'italia vuole berlusconi? Se lo tenga. Se lo merita.

La mia considerazione nasce dai voti a bossi. Mi sono stupito dei voti alla lega, partito razzista e anticulturale per eccellenza. La lega nord è merda, forse anche più di Berlusconi. E' uno dei partiti più anticostituzionali.

Sereno Polveroso ha detto...

Ok ma se la gente si riconosce in qualcosa che io ritengo sbagliato, anche se è la maggioranza della gente, io lo dico e mi preoccupo e non ci vedo nulla di strano.
Non è che le elezioni stabiliscono il bene e il male: ma dove siamo??
Allora hitler nel '33 sarebbe stato il bene.

maurysto ha detto...

MONT :

Non sono leghista e non condivido tutto ciò che dice la Lega, ma spiegami :

Perchè la Lega sarebbe anticulturale ?

Spiegami che cazzo significa anticulturale ?

Sai chi sono i sostenitori della Lega ? Operai che prima votavano la sinistra.
E questo non lo dico io. Leggiti i commenti pre elettorali di esponenti della sinistra che lo hanno verificato che molti operai dell'Italia dell'est votano Lega ma prima votavano sinistra.

Mont ma lo capisci cazzo o no che la sinistra in Italia, sebbene portatrice di idee non cattive e non asociali, ha fallito nel filo conduttore storia/società/politica ?
Lega significa qualcuno che cura veramente gli interessi di masse operaie, che salvaguarda i confini e l'immigrazione che Prodi e voi avete indiscriminatamente consentito.

Tolleranza ed accoglienza non significano aprire le porte a tutti.
Ovvio che da un comportamento del genere se ne genera uno uguale e contrario.

E poi :
La sinistra ha votato l'indulto.
Ora che lo voti Forza Italia e PD posso capirlo e posso rimanere anche schifato, ma che lo vota la sinistra estrema per poi chiamare xenofobi quelli della Lega.....siamo alla frutta.
La gente non vi ha capiti perchè voi non parlate la loro lingua.

Non difendete gli operai, non rappresentate i deboli.
Ma chi rappresentate ? i filosofi che cazzeggiano tra parlare e chiacchierare mentre la gente ha bisogno d'altro ?

Questa è la ragione della vostra scomparsa.

Auguri.

Sereno Polveroso ha detto...

"... i confini e l'immigrazione che Prodi e voi avete indiscriminatamente consentito"... come?
La Bossi Fini è ed è stata cmq in vigore durante sti anni...

evidentemente ha qualcosa che non va quella legge. Ma chi l'ha fatta? ... che poi tra l'altro è la causa principale dell'affollamento delle carceri che è stato portato come unico motivo per l'indulto...

Red ha detto...

Sì, la legge "Bossi Fini" non è mai stata né abrogata né revisionata. Sono leggende quelle che vogliono che il governo Prodi abbia aperto le frontiere. E il fatto che tu (super informato quale ti spacci) sia di questo convinto, è la prova lampante di come la televisione berlusconiana abbia un grande influsso sulla pubblica opinione, sulla gente e sulla percezione della realtà. E questo si ricollega alla carenza di democrazia in base alla unilateralità dell'informazione.

maurysto ha detto...

SERENO

Ma che cazzo dici ?

La Bossi Fini se fosse stata applicata come si doveva non ci sarebbero stati tutti questi problemi, ma Prodi & C. ostaggio dei sinistri comunisti hanno aperto il culo dell'Italia per farci entrare tutta la feccia e strafeccia del mondo in nome dell'accoglienza e con la possibilità di dargli il voto dopo 5 anni per acquisirli alle loro liste.

In due anni avete fatto più danni della peste bubbonica.

Dio solo sa quanto abbiamo voluto che andaste via.
Ricominciate dalla gente.
Forse il vostro 3% tra 5 anni diventerà 4%..........ma non sarete mai più al governo.

Sereno Polveroso ha detto...

Vostro di chi?? Ma con chi parli cocco? Ma hai dei problemi a usare parole diverse da "Voi" o "comunisti" per riferti a qualcuno??

No no la bossi fini è stata applicata purtroppo è si è visto un effetto che tra l'altro era stato anche previsto e ti porterò gli articoli. E' vero il governo prodi non ha fattto nulla... per cambiarla.

Poi bella st'immagine di chiudere le frontiere come se fossero delle porte: ahahahah l'immigrazine dopo sarà solo clandestina e questo lo sanno anche i sassi.

Anonimo ha detto...

MAURYSTO:

Vi è una differenza fra questioni SULLA democrazia e questioni all'INTERNO della democrazia:

"Io se vincesse la sinistra o se avesse vinto non direi che gli italiani sono ignoranti o comunisti ma direi che non vogliono il centro destra perchè non condividono le politiche che attua.
Punto."

Infatti: questo sarebbe normale in un paese democratico occidentale. E' che noi sosteniamo di non essere in tale situazione, poichè:

QUESTIONI SULLA DEMOCRAZIA:

- commistioni tra politica e mafia non presenti in alcun altro paese europeo
- leggi fatte appositamente per favorire singole persone nel precedente governo (e non parlo solo di berlusconi) per loro stessa ammissione.
- sistema dell'informazione (non solo televisivo ma anche cartaceo) vicino ad un monopolio finanziario posseduto dalle stesse persone che fanno politica

-Ultima ma fondamentale: POPULISMO. Una quantità consistente di proposte politiche populiste (un esempio: un milione di posti di lavoro in più) è un allarme per la democrazia. Il fascismo, ad esempio, era fortemente populista. Durante il fascismo molta parte del popolo era fascista. Il populismo si basa sempre sull'ignaranza, sulla disinformazione e sulla FALSA INFORMAZIONE ("io non ho mai detto ciò: sono stati i giornali comunisti a farmelo dire").

PROBLEMI ALL'INTERNO DELLA DEMOCRAZIA:
Sono tanti e controversi, questioni politiche, punti di vista diversi. All'interno della così detta sinistra vi sono molte posizioni diverse e con grandi differenze. Non è però questo il problema da affrontare con voi di destra per i motivi di cui sopra.

Cesare

Anonimo ha detto...

maurysto non è superinformato.

l'ha solo lasciato sua moglie

MENO MALE CHE SILVIO C'E'

Anonimo ha detto...

MAURYSTO, un'ultima cosa dopo aver letto un tuo post. Berlusconi (e non solo lui, leggi: cuffaro ad esempio) ha un passato (e un presente?) di un certo tipo che gli altri non hanno. Ad esempio quasi nessuno degli altri era iscritto alla P2. e non ho voglia di continuare la lista poichè spero tu lo sappia fare da solo.

Cesare

Mont ha detto...

Maurysto, se lo ripeto un'altra volta impazzisco: la lega vuole risolvere i problemi con mezzi facili.
La criminalità con l'espulsione, rendendo la clandestinità un crimine, cosa aberrante per una mente intelligente (maurysto non stare a sforzarti); la povertà con il federalismo fiscale, così le regioni ricche saranno più ricche e le regioni povere saranno più povere (risolta la questione meridionale: ci penserà maroni con un martello pneumatico a segare l'italia in due, come facevi all'asilo con il punteruolo e la carta). E questi sono esempi di risposte anticulturali, perchè affrontano un problema sociale in modo non sociale, cioè agendo sulla conseguenza, non sulla causa. Il razzismo di base è anticulturale (spero, ma ormai non sono sicuro di niente, che almeno qui mi darai ragione).

E ti ripeto ancora che non parlo di voti, anche se dubito fortemente che una persona di sinistra possa votare lega perchè delusa, al massimo non va a votare. E continui a parlare come se io non accettassi la sconfitta. Ti ripeto (e mò basta!) che sapevo già che sarebbe tornato berlusconi, certo non mi aspettavo la sconfitta della sinistra, ma questo l'ho ammortizzato: avete vinto? Governate.

Di certo è più facile accaparrare voti dicendo "tolgo l'ici" o "tolgo il bollo" o "fuori i clandestini", ma non si risolve niente così. Si vincono solo le elezioni.

Ultima cosa: la lega è razzista quindi anticostituzionale. Leggi l'articolo 2 della costituzione. Hai presente quel libretto che guardi mentre ti masturbi in bagno? Ecco, la costituzione è quello che usi per pulirti il cazzo alla fine.

maurysto ha detto...

MONT :

Molto pittoresco il tuo modo di esprimerti, simpatico ed accattivante ........per quanto inutile.

Che il razzismo sia anticulturale siamo pienamente d'accordo.
Io stesso aborrisco i razzisti.
E questo è un punto fermo.

Dici una tremenda cazzata, invece, quando dici che non credi che gli operai votino Lega perchè proprio oggi è uscito un articolo del responsabile FIOM (CGIL) che dice che se la sinistra fosse andata nelle fabbriche ed avesse ascoltato gli operai non ci sarebbe stata la sconfitta,preannunciata a dicembre 2006 con i fischi di Mirafiori, regalando i voti degli operai alla Lega.

Non l'ho detto io. Ma la FIOM.

Cazzata n° 2:

Se pensi di risolvere problemi di produttività e lassismo dei lavoratori (principalmente pubblici) con assistenzialismo a go go, sbagli alla grande.

Non è possibile che chi non vuole fare un cazzo, senza produrre nulla vuole avere quanto ha chi si fa il culo da mattina a sera.

Avete (plurale maestatis) addormentato i lavoratori, inoculandogli il seme del lassismo, del non far nulla ma avere, del"nessuno tocchi il dipendente", "nessuno paghi gli errori" o "tutti devono avere tutto" che non se ne può più.

Da che mondo è mondo per mangiare si deve lavorare.
Lavorando si ottiene qualcosa e chi ce l'ha più lungo va più lontano.

Poi c'è lo stato. Che deve pensare ai deboli, agli incapaci di avere un reddito, ai pensionati, alle donne che vogliono un figlio ma non lo possono tenere, ai bambini, alla sicurezza, alla delinquenza, a far entrare immigrati ai quali poter dare un lavoro (non nero), a non fare entrare quelli che non lo vogliono un lavoro.

Questa è la mia idea.

Non ti piace ?
Pazienza ! Piace a chi ha votato Berlusconi e siamo un mare di noi.
Siamo in democrazia (spero su questo non contraddici) magari una democrazia "all' italiana", ma sempre siamo un paese libero e tra 5 anni potrete cercare di strappare consensi.

Mont, la democrazia, quella che intendo io, è quella che ti ho descritto.

Dei filosofeggiamenti la gente non sa che farsene e non per sottocultura, per razzismo o superficialismo ma perchè la società ci impone delle necessità, magari sbagliate talvolta, ma questo è il mondo e non dirmi che va cambiato perchè spari un ulteriore cazzata.
Non perchè non lo pensi anche io, ma perchè credo che l'utopia sia solo un vocabolo.

Ultima cosa :
Accaparrare voti con slogan o promesse è nell'indole degli umani.
Ma non è che il PD o SA avessero fatto meglio..........

Mont ha detto...

1-Per la storia dei voti la mia è una considerazione personale e una speranza, non un'affermazione: se i voti si sono spostati veramente in quel modo, così sarà. Avrò il diritto di dubitarlo? Posso pensare che non sia solo quello?

2-Hai tirato fuori la storia dell'assistenzialismo da dove? Perchè io non ho parlato di assistenzialismo estremo, visto che anche quello è risolvere la conseguenza, non la soluzione: quindi non devierò la conversazione su altro come continui a fare tu.

3-Come pretendi di aiutare i più deboli con il federalismo fiscale? Ovvero, va bene, li aiuti finchè sono corregionali, e gli altri? S'attaccano? Aiutare vuol dire sanità gratis, scuole pubbliche, strade sicure. Non lo fai decentralizzando le entrate, perchè le regioni con meno entrate s'attaccano. Tanto meno abbassando le tasse. Se vuoi questo hai u curioso concetto di democrazia.

Voglio dire ancora per la 1000 volta che l'italia ha voluto berlusconi. Perfetto, se lo tenga. Non sto cercando di delegittimare il voto: ma non potrai mai fermare la mia voglia di cambiare. Nè tu nè la tua mente antica, fascista e bigotta. Tu hai i tuoi valori? Tieniteli.

Il problema è proprio che la gente non filosofeggia: è egoista e razzista. In una democrazia si vive con altra gente e bisogna pensare un po' anche a quello.

Per ultimo, come ho detto nel post, la sinistra può anche essere morta, ma IN ME VIVE ANCORA.

Sereno Polveroso ha detto...

Ohh, mi pare che gli ultimi post siano molto più civili: bravi!! Tutti!!

maurysto ha detto...

MONT :

Guarda che io ho anche detto che perdere la sinistra in Parlamento è certamente stato un danno per tutti.
Sebbene voti Berlusconi, condivido qualche cosa della sinistra e comunque credo sia importante una voce diversa dalla mia.

Ho parlato di assistenzialismo ed assenteismo o improduttività dei lavoratori, non deviando dal discorso principale ma perchè legato al "perchè la gente, che normalmente lo faceva, non ha votato per la sinistra".

Il federalismo :
Non è detto che assistenza medica e scuole pubbliche debbano per forza produrre buchi miliardari ed insolvenza delle USL e loro commissariamento.
Il federalismo non mette in dubbio i sevizi essenziali ma vuole far si che le regioni amministrino bene e senza sprechi le risorse prodotte nella regione stessa.
I dirigenti delle USL devono essere pagati da dirigenti e non da impiegati.
Ma se fanno male o spendono troppo o fanno si che l'utente debba aspettare 6 mesi per una TAC allora deve andare via o pagare di tasca propria.
Quindi vigilare sul rendimento dei suoi dipendenti, sulle spese, sugli acquisti (fondamentale per il ladrocinio cui si è sempre assistito).
Questo è federalismo.
La Lega, Mont, fondamentalmente non è secessionista.
Il secessionismo è una conseguenza della mancata federalizzazione.
Lo slogan della Lega è sempre stato "Federalismo o secessione".
Non condivido i modi e le dialettiche leghiste, intendiamoci, ma credo che il federalismo possa portare a miglioramenti.
Esempi europei o mondiali lo attestano.

Per il resto non so che dirti : Continua a far vivere il pensiero di sinistra dentro di te.........

enricodellacomunicazione ha detto...

Lo slogan della Lega è sempre stato "Federalismo o secessione".
Non condivido i modi e le dialettiche leghiste, intendiamoci, ma credo che il federalismo possa portare a miglioramenti.
Esempi europei o mondiali lo attestano.


bisogna però non ignorare sia una questione culturale, che una questione di diverse modalità di sviluppo economico.Sappiamo che ci sono profonde differenze tra nord e sud, mica cambia solo l'accento. Non siamo certo in Germania, e il caso italiano è tutto da valutare per un eventuale proposta federalista.
Perché in primo luogo si rischia un risultato di profonda divergenza: nord funzionante e sud (soffocato dalle mafie) ancora e ancora più povero.

Siamo tutti d'accordo che se l'italia deve sviluppare, deve sviluppare in toto. Se ne sviluppa solo una parte, non è che la puoi ignorare, prima o poi diventa un debito, e la gente che ci sta si farà pur sentire a lungo andare.

Mi sembrano ragioni oggettive. La conseguenza evidente è in questa domanda.

Ma l'MPA?

maurysto ha detto...

Sicuramente lo sviluppo deve aversi in toto, ma forse proprio questa abissale, storica, patologica, mortale differenza Nord/Sud nello sviluppo può essere aiutata limitando trasferimenti di danaro Stato/Regione accentrando il controllo a livello locale e riutilizzando in loco i proventi dell'imposizione fiscale.

Non sono un economista (io opero in campo edile) ma credo che più ci si allontani dall'utilizzazione finale dei soldi, maggiormente è possibile che lungo la strada essi siano preda degli indiani.

Insisto nel dire che federalismo non deve essere "fregarsene delle regioni" ma deve essere un creare tante piccole aziende (regioni) che utilizzano sul proprio territorio i proventi della tassazione, con onere di resoconto ed indice qualità servizi/costo/soddisfazione cittadino allo stato centrale e se le cose non vanno bene allora via la testa dei manager (magari facendoli pagare in proprio, non sarebbe male come idea).

Non so se questa può essere la soluzione, ma credo che bisogna uscire dal lassismo di Stato, dalla certezza che comunque vada e venga lo Stato (cioè noi) paghi sempre per gli errori ed i ladrocini di chi dirige.
E' uno scempio vedere opere realizzate a metà ed abbandonate, palazzetti dello sport finiti ma inutilizzati.

E IO PAAAGOOOOOOOO !!!!!!

Nelle imprese private (ed io ci lavoro da una vita) se vali guadagni e vivi bene, ma se non vali nulla o non vuoi fare nulla o sei lavativo ti mandano via senza tanti complimenti.

Perchè nel pubblico no ?
Perchè bisogna vedere impiegati comunali che impiegano 20 giorni per leggersi un foglio ?
Perchè bisogna vedere impiegati delle Poste che, pur con una fila di persone lunga 10 metri cazzeggiano parlottando tra di loro ?
E NESSUNO LI PUO' LICENZIARE !!!

Questa società non funziona, ma non funziona partendo dalla gente e dallo scarso senso civico e del dovere, che si ha.
Vogliamo il benessere ma il benessere si conquista non si regala.

Ed è proprio da questa analisi che secondo me ne è nata la sconfitta della sinistra.
La gente è rinsavita, forse, dal sonno politico/sindacale nel quale erano immersi.

Spero si apra una fase nuova, una fase di tranquillità e di lavoro (vero lavoro) soprattutto, nella quale ogniuno di noi possa trovare la propria dimensione.

Sereno Polveroso ha detto...

Indubbiamente condivido la speranza: purtroppo sono pessismista per il fatto che a capo del governo abbiamo uno che di senso civico ne ha meno di zero. In fondo lo spirito l'impiegato pubblico che non fa un cazzo e quello che non paga le tasse non sono tanto differenti: entrambi danneggiano lo stato, quindi danneggiano tutti. E' indubbiamente vero che in italia manca questo senso della colletività ed è un problema tanto che realizzare il welfare-state che vige nei paesi nordici sarebbe difficile. Però io vedo proprio in berlusconi il simbolo di questo atteggiamento del menefreghismo più cinico e del furbetto da quartiere che se ne frega di tutti e di tutti, comprese le istituzioni. di certo questo non è un buon esempio!

maurysto ha detto...

Non sono d'accordo sul giudizio dato su Berlusconi.

Secondo me, pur non essendo una persona dalla moralità integerrima (sfido a trovarne nel panorama politico ed umano) è una persona che ha dato e può dare tanto per l'Italia.

Credo che come tutte le persone estrose e capaci lui sarà apprezzato (e forse rimpianto) dopo la sua morte.

Nel panorama politico attuale è certamente la persona più concreta, chiara, credibile e col più vasto consenso popolare.

Non sono una persona illusa e so che certamente farà anche i suoi interessi (anzi ne sono certo), ma credo si l'unica persona in grado e capace di riportare in alto l'Italia, di creare sviluppo, lavoro e benessere.

Sereno Polveroso ha detto...

Ok, qui la nostra sostanziale differenza.
Io non lo credo affatto, proprio per i motivi sopra citati.
Io do molta importanza alla parola data, alla lealtà, alla legalitàe all'onestà... non per moralismo, ma perchè ritengo che alla lunga trasgredire su queste cose basilari porti allo sfascio di tutto, e anche perchè io credo che la generalizzata mancanza di onestà sia il principale problema del nostro stato a cui sono collegati tutti gli altri. Per questo sono schifato dalla politica italiana in generale e voto cercando il meno peggio. A mio parere bisognerebbe fare una bella pulizia per poter tornare a discutere: perchè se la disonestà diviene la norma, e tutti i politici finiscono per assomigliarsi, allora perde di senso anche il discorso destra e sinistra.
Per questo sono il primo oppositore di Berlusconi, che di certo non è l'unico, ma sicuramente il massimo esponente di questa mentalità del "Furbetto" che è visto con ammirazione invece che con condanna!

maurysto ha detto...

Altre volte ho discusso di questo aspetto e continuo a dirlo :

Lo scadimento dei valori in assoluto che si vede nelle società moderne è generatore di livellamento (verso il basso) del comportamento di tutti.

Non voglio sembrare "antico" ma ..... qui si va sempre peggio.
Mentre prima (intendo dire 40/50 anni fa) esistevano personaggi come Berlinguer, Fanfani, Moro, Pertini, Togliatti ed altri che, senza ombra di dubbio, hanno scritto la storia italiana (chi in un senso e chi in un altro) lasciando indelebili risultati per la società (ripeto non entro nei meriti), oggi chi fa politica ?
Pecoraro ? Mastella ? Diliberto ? Caruso ? Luxuria ?
Certo anche tanti anni fa ci stava Cicciolina in parlamento........ arruolata dai radicali.
Lo scadimento è generale, continuo ed inarrestabile.
Speriamo in un cambiamento di rotta........