MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

venerdì, aprile 04, 2008

Impresentabile








Discutendo con amici del caso Del Vecchio, sono rimasto colpito da alcune posizioni venute fuori nel loro argomentare. Ricordando la dichiarazione del generale omofobo "I gay nell'esercito sono inadatti" alcuni amici, che considero omofili con postilla (è l'unica definizione che mi è venuta), sono arrivati a dire che si trovano d'accordo.

Con quella frase, secondo loro, il generale avrebbe voluto dire che gli omosessuali, se dichiarati, subirebbero angherie dai commilitoni, e per questo sarebbero inadatti. Qui il problema raddoppia. Primo, perchè se una persona vuole arruolarsi e fare il soldato di professione (un pazzo, lo so) deve avere il diritto di farlo; secondo, se quella persona non nasconde la propria omosessualità e viene schernita o, peggio, violentata psicologicamente il problema non è l'omosessuale, bensì coloro che lo circondano e fanno dell'omofobia il loro scettro.
L'Italia è un paese bigotto. Se non facciamo noi giovani la prima mossa verso un cambiamento, non lo farà di certo una nazione di vecchi da sola. Mi stupisce, e loro lo sanno, che degli amici siano così inconsciamente rassegnati a questi schemi mentali.

Ma torniamo al generale. La sua frase dice ben altra cosa: i gay non sono adatti al mestiere di militare. Finchè ai vertici ci saranno i fascisti, queste sono le conseguenze.

Questi sono candidati impresentabili. Come si può candidare un uomo che manifesta opinioni reazionarie in un partito che ha in programma il riconoscimento di tutte le coppie di fatto? Come si può candidare la Binetti, che in queste ore ha dichiarato che non voterà mai una legge a favore delle coppie omosessuali?
La risposa di Veltroni? Si può fare.

La sola cosa che mi viene da pensare è che il PD non approverà alcuna legge a favore delle coppie di fatto, o almeno delle coppie gay. Mi direte (e me lo hanno detto): l'Italia ha problemi ben più gravi. Vero. Ma il rispetto della persona è alla base della democrazia. Lo dice la costituzione.
Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
Quindi, non solo sono impresentabili moralmente, sono pure anticostituzionali.

Ieri sera qualcuno ha parlato degli impresentabili della Sinistra Arcobaleno, citando i nomi di Caruso e Casarini. Ebbene per i due disobbedienti la procura di Genova ha chiesto 6 anni per i fatti del G8. Caruso ha inoltre una condanna a 40 mesi per la "spesa proletaria" (=saccheggio) all'Ipercoop di Afragola. Reati discutibili, verso i quali sono totalmente avverso, ma ben altra cosa rispetto a corruzione o mafia o qualsivoglia crimine finanziario.
L'unico vero impresentabile della Sinistra Arcobaleno è tale Daniele Farina, pregiudicato per "fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali gravi". Non solo ha alle spalle questo problemino, ma: ha partecipato alle manifestazioni anti-immigrati dei commercianti milanesi, e ha votato l'intervento dei caschi blu in Libano, i rifinanziamenti delle missioni imperialiste nel mondo, la riforma del welfare e delle pensioni. (questa parte non è confermata. Nei commenti viene analizzata meglio)
Questo sì che è impresentabile. Moralmente impresentabile.

Nell'immagine la testimonianza che i militari, etero o gay, sono tutti uguali.

Valete.

37 commenti:

benna ha detto...

Ma ti ha pagato maurysto per fare propaganda contro Veltroni? Vedo in tutto questo una forte volontà di criticare, non certo costruttivamente...e poi sono io quello con gli schemi mentali?!? Cos'è questo accanimento tutto ad un tratto?!?...Non eri poi tanto indeciso se mostri i denti in questo modo!!!
Perchè non ti impegni seriamente ad esporre le ragioni per cui dovrei votare l'arcobaleno invece di demonizzare gli altri sprecando tante energie? Ultima cosa: mi preme farti notare come ti vien facile dar dei razzisti alle persone (la frase d'apertura è chiaramente rivolta agli "amici"). Non sono certo offeso, ma sicuramente un pò dispiaciuto nel vedere come tu riesca a giudicare senza, a questo punto, non conoscere affatto!

sempre la benna ha detto...

Errata corrige:ovviamente prima di "conoscere" non doveva esserci il "non"...

Mont ha detto...

Questo non è un post di propaganda. E' un post di riflessione. La prima frase è rivolta agli amici, perchè siete stati voi lo spunto della mia riflessione. Non combatto il PD il queste frasi: combatto l'omofobia dilagante.

Parlo di candidati impresentabili in generale. Se fossero stati della Sinistra Arcobaleno avrei avuto lo stesso astio. Poi, riguardo al voto, se volete dare il vostro a un gruppo omofobo, non avrete mai la mia approvazione.

Brusca ha detto...

che paloso.

Sereno Polveroso ha detto...

Be se è per questo io non posso votare proprio:
- non posso votare un partito omofobo
- Non posso voatare un partito di delinquenti
- Non posso votare un partito di incoerenti
- Non posso votare un partito dell'ambientalista da giardino
- Non posso votare i fascisti

Chi rimane fuori? Nessuno, bastava dire non voto gli incoerenti, o non voto i delinquenti e hai preso tutti i partiti

Mont ha detto...

Nerchia, ti sei aggiudicato l'oscar per il più qualunquista della giornata.

Sei giovane! Quando sarai vecchio cosa dirai? Che era meglio quando c'era il fascismo?

Brusca ha detto...

Come si può candidare la Binetti, che in queste ore ha dichiarato che non voterà mai una legge a favore delle coppie omosessuali?

diciamo come fai a votare un partito che non ha nessuna politica economica nel suo programma,questa è una cosa seria,non una cellina che non vota una legge semi-inutile

benna ha detto...

Come si sente che oggi hai compiuto un anno in più brusca...voto 9, MATURO.

Mont ha detto...

1) elimina le forme precarizzanti del lavoro (co.co.co., co.co.pro.)
2) introduce un reddito sociale per gli inoccupati, i disoccupati e gli occupati di lavoro precario. Un reddito sociale di sostegno che farà raggiungere gli 8.500 euro + 2.500 euro di servizi vantaggiosi. Per una durata di 3-5 anni.
3) aumenta le detrazioni fiscali dei lavoratori dipendenti, diminuisce il prelievo fiscale ai redditi più bassi (dal 23% al 20%) e restituisce il fiscal drag.
4) indicizzare annualmente i salari rispetto all'inflazione reale.

Mi stupisce che uno che naviga nei forum non trovi le risposte. Queste sono le proposte da programma. E' una politica economica atipica, per un paese che ha fuso politica e confindustria per 15 anni, ma è anche questa politica economica.

Mont ha detto...

"non una cellina che non vota una legge semi-inutile"

Complimenti per il tuo rispetto dei diritti umani. E' facile parlare quando si sa di avere già quel diritto. Complimenti.

Brusca ha detto...

ma è una cosa cosi' indispensabile?siamo pieni di organizzazioni criminali/mafiose che calpestano diritti umani ben piu' importanti di un "matrimonio"

Sereno Polveroso ha detto...

E' realismo , non qualunquismo, e poi è lo stesso discorso del "non posso votare X perchè..." che dici te Mont!

Che discorso è sono giovane???? e allora??? cazzo vol dire? che devo avere false speranze?? Allora dovrei anceh credere in Dio...

Altro punto: Si ok, i punti del programma sono belli, ma spiegano per caso il COME? In economia credo che sia il minimo, altrimenti scadiamo nella solita "abbasseremo le tasse" che tutti dicono, così tanto per dire qualcosa che suoni bene come "più figa per tutti" ( e corrispettivo spot "più cazzi per tutti" naturalemnte visto che non sono un generale del cazzo)
I problemi economici che l'italia deve affrontare per poter realizzare molti di quei punti sono altri cazzo!! Riguardano molti aspetti, da quello energetico a quello alimentare, al ruolo del secondario!
Non si può guardare solo all'orto di casa propria...

E con questo non dico che gli altri partiti abbiano dei programmi migliori difatti mi fanno cagare...

A me basterebbe che la gente ammettesse che quello che vota è merda... peggio o meno peggio è cmq peggio. Poi quando uno e consapevole si muove come può e vuole, però obbiettivamente non capisco lo schierarsi e il difendere qualcosa che non è difendibile

Mont ha detto...

E' qualunquismo bello e buono. I miei motivi di voto sono chiari: un programma nel quale mi riconosco maggiormente, volti che mi danno più fiducia, la voglia di mantenere viva la sinistra.

Dire che tutto è merda, pensa quel cazzo che vuoi, è qualunquismo. E non dai risposte che non siano facili ai problemi. Sei il berlusconi del non-voto. E non sai quanto mi dispiaccia.

Ettore ha detto...

Purtroppo Del Vecchio se ne è uscito con un uscita infelice, così come ha fatto Calearo con quella di "San Clemente Mastella". Uscite infelici dovute all' INESPERIENZA POLITICA di costoro. E' per tale motivo che questi signori, a mio avviso, NON dovevano essere canditati; ma questo è purtroppo anche un problema di legge elettorale.
Si tratta comunque solo di uscite infelici dalle quali i medesimi hanno subito fatto marcia indietro, una volta resisi conto.
E poi c'è da dire una cosa: questo Del Vecchio ha ritenuto i gay "INADATTI all'esercito" (si sa, mondo sicuramente FILOFASCISTA) che è ben di verso da dire "i gay li appenderei tutti per i coglioni": dipende cosa si intende per omofobia.

Quanto alla Binetti, quelli come lei schierati contro le coppie di fatto, sono comunque IN MINORANZA all'interno del PD. Anche la Binetti comunque è campionessa ad uscite infelici (vedi anche quella di "Obama: un negro coraggioso").

Per una volta sono abbastanza d'accordo con mio fratello: non si possono prendere per oro colato i programmi e specie in questo periodo, secondo me, c'è poco da andare in brodo di giuggiole per qualcuno.
Abbiamo parlato di programmi questi giorni, perché Béllo li ha tirati in ballo, ma su quello che c'è scritto (e parlo di TUTTI i programmi) bisogna poi vedere...

Mi stupisce proprio infatti che tu, Mont, che in genere ne hai per tutti, ti schieri con tutto questo entusiasmo con questa fazione politica.... (per favore non mi rispondere "io faccio quel cazzo che voglio" come ultimamente sei solito fare)

Tella ha detto...

« due delinquenti due misure.e capita che… »

NUN TE REGGAE PIU’

-Rino Gaetano-
abbassare
nuntereggae piu’
abbassare
nuntereggae piu’
abbassare con le canzoni
senza patria o soluzioni
la castita’
nuntereggae piu’
la verginita’
nuntereggae piu’
la sposa in bianco il maschio forte
i ministri puliti
i buffoni di corte
ladri di polli
super pensioni
nuntereggae piu’
ladri di stato e stupratori
il grasso ventre dei commendatori
aziende politicizzate
evasori legalizzati
nuntereggae piu’
auto blu sangue blu
cieli blu amori blu
rock and blues
nuntereggae piu’
e a la la
nuntereggae piu’
dcpsi
nuntereggae piu’
dcpci
pcipsi plipri
dcpci pcidc
cazzaniga
nuntereggae piu’
avvocato agnelli
nuntereggae piu’
umberto agnelli
susanna agnelli
monti pirelli dribbla causio
che passa a tardelli
antognoni zaccarelli
nuntereggae piu’
gianni brera
bearzot
monzon panatta rivera d’ambrosio
lauda thoeni
maurizio costanzo
nuntereggae piu’
mike bongiorno
villaggio raffa’ e guccini
onorevole eccellenza
cavaliere senatore
don minzoni eminenza
monsignore vossia
nuntereggae piu’
cheri mon amour!
nuntereggae piu’
immunita’ parlamentare
nuntereggae piu’
abbassare!
il numero cinque
sta in panchina
si e’ alzato male stamattina
nuntereggae piu’
mi sia consentito dire
nuntereggae piu’
il nostro e’ un partito serio
certo!
disponibile al confronto
nella misura in cui
alternativo
aliena ogni compromess
ahi lo stress
freud e il sess
e’ tutto un cess
si sara’ la ress
se quest’estate andremo al mare
soli soldi e tanto amore
nuntereggae piu’
ahi lo stress
freud e il sess
e’ tutto un cess
si sara’ la ress
e’ tutto un cess
si sara’ la ress
e vivremo nel terrore
nuntereggae piu’
che ci rubino l’argenteria
nuntereggae piu’
e’ piu’ prosa che poesia
dove sei tu? non m’ami piu’?
dove sei tu? io voglio tu
soltanto tu dove sei tu?
nuntereggae piu’
ue’ paisa’
nuntereggae piu’
il bricolage
il ‘1518 il prosciutto cotto
il ‘48 il ‘68 le p38
nuntereggae piu’
nuntereggae piu’
sulla spiaggia di capo cotta
cardin cartier gucci
portobello illusioni
lotteria trecento milioni
mentre il popolo si gratta
a dama c’e’ chi fa la patta
a sette e mezzo c’ho la matta
mentre vedo tanta gente
che non ha l’acqua corrente
e nun c’ha niente
ma chi me sente

POST CHIARAMENTE ROMPICAZZO

Sacripantemente vostro TELLA

Sereno Polveroso ha detto...

Vuoi sentire le mie idee?? Perfetto allora, ma ti avviso che non sono per niente facili.
Innanzi tutto non ha senso promettere tagli o incentivi sui salari se prima non si hanno SOLDI da dare! Questo il nostro paese non l'ha mai capito visto il debito accumulato! Continuare così sarà solo un rinviare il peggio... Quindi innanzitutto far fronte ai problemi economici del paese (che nel nostro caso sono atavici).
2 adesso come adesso verrano probabilmente più fuori: la dipendenza energetica soprattutto ma sembra anche quella alimentare, con l'aumento del grano dovuto al fatto che i cinesi se dio vole taccano a mangiare. La mia posizione sul nucleare la conoscete già, e per quanto riguarda l'altro settore visto che si era scelto di comprare il grano dall'estero perchè costava meno che il nostro, bisognerà iniziare a rivedere le cose.
Altro problema è la troppa accondiscendenza verso la classe imprenditoriale: linea dura dal punto di vista legale, se l'imprenditore è quello che guadagna di più quando le cose vanno bene, è anche quello che paga di più quando le cose vanno male. Se un'azienda fallisce la responsabilità è sua, anche la responsabilità di tutti quelli che manda a casa. Non si può stare 2 anni in rosso.
Tanto lo stato per aver soldi, (e realizzare tutti quei bei punti che senza non si fanno, a patto di non indebitarsi ancora di più) o preleva fiscalmente da chi i soldi li ha, ho a sue attività che però gestice lui (non è praticamente più il nostro caso). Qundi bisogna fare in modo che questa gente ci sia e li paghi sti soldi.

Adesso basta che devo fare fisica. Cmq questo è solo un accenno perchè mi stupisco che tu mont pensi che la mia sia solo sterile critica

Mi hai dato del berlusconi...aspetto delle scuse! Io non sono mai sceso sulle offese personali.

Kijar ha detto...

SECURITY CENTER: See Please Here

Elia Battistini ha detto...

A te è andata bene nicolò. Io mi prendo puntualmente del bigotto, dell'omofobo, del filofascista a sto punto. A me, sinceramente, caro Mont il tuo modo di fare degli ultimi tempi dà proprio un gran fastidio. Il tuo attaccare le persone per questioni a mio modo di vedere (ed evidentemente non solo mio) MARGINALI facendoti oscurare la vista dalle tue visioni integraliste del mondo mi urta proprio.
Ancora una volta...che cazzo hai capito? Mi hai chiesto cosa pensassi di un generale che dice: "un gay nell'esercito fa meglio a non dire di essere gay e tenerselo per sé". Io ho risposto a questo dicendoti: "Probabilmente è vero dato che le persone che normalmente sono nell'esercito potrebbero essere molto meno omofile con postilla di noi altri".
Il resto è cornice che TU hai aggiunto, che TU hai interpretato, che TU hai malinteso. Perché come sempre parti per la tangente, offuscato dal tuo ardore.
Inutile che mi vieni a postare tutte le costituzioni e le dichiarazioni dei diritti universali del mondo: sono d'accordo, e lo sai, e ci mancherebbe altro. Ma se mi fai una domanda io ti rispondo, e la risposta che ti ho dato è molto chiara. Se per te non lo è, sinceramente non me ne può fregare di meno.
Certo che se essere bigotto vuol dire pensare che una donna fatta maschio partorisca un figlio entrando in sala parto con la barba e un principio di pene sia un trojajo...felice di esserlo e tanti saluti.

Elo ha detto...

Adesso che ci ripenso mi sale il nervoso. Tanto per chiarire, così se scrivo almeno mi fai parlare:

1) INADATTO è un termini che ritengo INADATTO dato che, di fronte ad una professione, le discriminazioni di carattere religioso/sociale/razziale/sessotendenziale è un delitto.

2) "è opportuno non dichiarare ed evidenziare la propria omosessualità": anche secondo me, vista la mentecattagine di molta gente che sceglie di fare il soldato di professione, e della cui estrazione POLITICA prevalente siamo tutti a conoscenza. PER IL BENE DELL'OMOSESSUALE, mi pare ovvio.
Se questo è dire che discrimino, hai qualche tara nel lobo sinistro dell'encefalo Mont. Io non posso andare nell'esercito con le mie idee omofile con postilla per cambiare la mente dei mentecatti, e neanche te lo puoi fare. Se i mentecatti ci sono e sempre ci saranno, nonostante le ventilate rivoluzioni sociali che preannunzi o auspichi, se io fossi gay e volessi strenuamente fare il soldato,non lo direi, oppure selezionerei le persone con cui confessarlo, PER IL MIO QUIETO VIVERE. Ma che cazzo c'è di strano?

Sereno Polveroso ha detto...

In questo mi trovo parzialmente d'accordo, ma capisco anche che finchè si continua a tacere qualcosa la discriminazione di certo non si estinguerà mai... e come in in tutto c'è bisogno di gente che si esponga per prima.

A mio parere è impresentabile un generale, non per il fatto che l'esercito è un ambiente spesso filofascista, ma semplicemente per il fatto che mi chiedo che valori in comune con un partito di "pseudo-sinistra" possa avere qualcuno che sceglie la carriera militare.... ma va be, io ho idee strane!

Ettore ha detto...

Ripeto: uscita infelice di una persona candidata, politicamente inesperta, indi non competente, indi da non candidare, punto! Ma di candidati impresentabili ce ne sono dappertutto, anche tra l'Arcobaleno, state sicuri.

Per quanto riguarda i gay nell'esercito è scorretto discriminarli a priori: ci può essere quello sensibile, che SICURAMENTE si troverebbe in difficoltà. Quello più cazzuto magari no e magari spara meglio di 20 etero fascisti messi insieme, oltre che farsi rispettare.
Cmq, sono d'accordo con Elo sul fatto che per cambiare la mentalità di costoro dell'esercito, l'unica cosa è prendere il mitra e ammazzarli per bene, altrimenti se ancora discriminano i neri e gli ebrei, figuriamoci i gay...

Ettore ha detto...

Precisazione: neri e ebrei, di cui la lotta alla discriminazione è iniziata anni e anni fa, prima di quella agli omosessuali..

Elo ha detto...

Ma sul candidato siamo d'accordo! Io certo un generale non lo candiderei MA il discorso è un altro!!! Qua si contesta una sua esternazione ma soprattutto una presunta mia esternazione che è stata travisata...io ho detto un'altra cosa!!!
E poi Mont: ma per caso ti sei fatto inviare una lista onnicomprensiva dei candidati del PD in tutta Italia e hai fatto approfondite ricerche su tutti gli sfigati presenti per avere di che polemizzare? Io lo trovo semplicemente tristO e ridicolo! La politica del PD non la farà Del Vecchio, non la farà sto fantomatico Ichino (è un po' come la nuova ghinea...ma esiste?), non la farà il Falco, neanche il Nibbio e lo sai...ma st'accanimento lo trovo veramente pretestuoso e fuori da ogni logica. Non mi metto certo io ad andare a ricercare tutti gli sfigati dell'arcobaleno, quello che tira i bulloni, quell'altro di 10 100 1000 Nassirya, quello dell'intifada e così via! Semplicemente non mi interessa! E semplicemente è da sfigati.

Elo ha detto...

Piccola precisazione: io trovo molto stucchevole il comportamento dello stesso Bertinotti, che sta facendo una campagna elettorale di attacco sistematico al PD e al governo Prodi di cui lui era illustre esponente, ma ovviamente la colpa dei fallimenti è sempre degli altri. Sento molti più attacchi a Veltroni da parte sua che non a Berlusconi ed è semplicemente pietoso!

Mont ha detto...

1- Brusca, il "matrimonio" non porta via tempo alle altre cose, basta avere la volontà di far approvare delle leggi. Dire che ci sono cose più importanti non ha senso. Si può fare tutto, vedi Zapatero. Se non si fa, è perchè non lo si vuole fare.

2- Dire che i gay sono inadatti, è già una discriminazione. Punto. La lotta alla discriminazione si deve cominciare prima o poi. Con l'atteggiamento del "il gay per come sono adesso le cose fa bene a non dirlo" non è lotta, è adagiarsi alla società di merda che ci meritiamo. Il quieto vivere di sto cazzo. Se il governo (anche l'ultimo) fosse stato un governo giusto, avrebbe approvato la norma antiomofobia, che poteva risolvere il problema del soldato gay dichiarato. Non si è fatta. Non hanno voluto = razzisti. E' con le idee chiare che si cambiano le cose, non con le vie di mezzo.

3-E' da sfigati? Benissimo. Ma facciamoli sti nomi. Perchè io per quanto abbia cercato, non ho trovato granchè. Ho trovato che, salvo quei nomi che ho scritto sul post, PRC non ha candidati cosiddetti impresentabili. Se mi sbaglio sarò felice di cambiare idea. E soprattutto, se nella sinistra arcobaleno ci sono individui considerabili vergognosi, hanno almeno la decenza di non fare uscite contrarie al proprio partito durante la campagna elettorale.

4- Vero, la campagna elettorale si deve fare sui programmi. Ma bisognerebbe dirlo anche agli altri candidati. Tutti stanno puntando verso i colpi di scena. Veltroni e Berlusconi si bacchettano in continuazione: se non avessi scaricato i loro programmi, non saprei nulla, se non della rimozione dell'ICI, e dello stipendio a 1000 euro per i precari.

Red ha detto...

Ma purtroppo è coi colpi di scena che si conquista il pubblico (sylvio docuit), e non con una cantilena continua che getta fango sui candidati del PD (peraltro già fangosi) e sulla strategia istrionica di Veltroni. Questo accanirsi con il PD è l'extrema ratio di un partito di scissionisti che spera di pescar voti nell'ala sinistra dei potenziali elettori del PD. È palese ed è pietoso.

«A me basterebbe che la gente ammettesse che quello che vota è merda... peggio o meno peggio è cmq peggio. Poi quando uno e consapevole si muove come può e vuole, però obbiettivamente non capisco lo schierarsi e il difendere qualcosa che non è difendibile»

(Sereno Polveroso)

Parole sante! Per me il PD è merda, però lo voterò per curiosità, per sperimentare l'incoerenza di Veltroni, perché quella della Sinistra Arcobaleno la conosco già.

Elo ha detto...

I colpi di scena di Veltroni li hai visti solo te Mont! Tutto puoi dire tranne che Veltroni stia facendo una campagna elettorale di sistematico attacco a Berlusconi e che stia tirando fuori dei conigli dal cappello, dei colpi a sensazione in pieno stile berlusconiano. L'ho sentito parlare di tutto, cosa che non si può certo dire del caro Fausto che ha recitato il solito sermone su: precariato+deriva centrista del PD+fallimenti del governo prodi dovuti prevalentemente agli attuali esponenti del PD.
Detto questo, vorrei esprimermi sul tanto conclamato Zapatero. Vedi, devi sapere che la mirabile opera di ammodernamento della Spagna che è riuscito a portare avanti in questi anni non è passata solo attraverso quei 4 temi in croce che ti stanno a cuore a te: gay, matrimoni, laicità e così via. Importanti eh, lungi da me dal dire di no. Ma in Spagna in questi anni i Pecorini Scani, quelli che bloccano le costruzioni dei termovalorizzatori, quelli che non sciupano il paesaggio, quelli del NO TAV hanno preso delle belle sdentate sai? Hanno costruito più autostrade/ferrovie AV/infrastrutture in genere in 10 anni di quante in Italia si costruiscano in 50! E non pensare che sia tutto stato bello perché quello che tocca Zapatero è oro. Prova a fare una breve ricerca: casi finiti in tribunale, proteste a volte feroci, errori tecnici e progettuali a volte macroscopici. Quindi io dovrei pensare che il Zapatero italiano è Bertinotti? Ahahah rido da ora a domattina!
Datti anche una consultata alla politica economica del Zapa, quella che nel programma dell'arcobaleno non compare proprio! I tanto vituperati piccoli/medi/grandi imprenditori in Spagna hanno trovato terreno più che fertile. La Spagna corre perché attrae gli investimenti, i ricercatori, le risorse dall'estero. E pensi che questo avvenga col concetto sovente espresso da te ed altri e che consiste nel dire: "Le imprese si devono gestire da sole, hanno le loro regole le devono rispettare e se falliscono devono chiudere e pagare. Il vero problema è il precariato e il ceto inferiore"? Mah non mi sembra molto credibile! In uno stato i vari aspetti coesistono, ma questo non lo dico io! Se le aziende chiudono, detta in maniera brutale, il posto fisso ai lavoratori chi glielo dà? Rispondimi a questo. Quello che io contesto alla sinistra arcobaleno è questa visione classista e stantia della realtà di un paese. Dite che la lotta di classe di fatto c'è e che è inutile o da ingenuo dire di no. Bene, potrà anche esserci. Ma non è certo schierandosi sempre e solo da una parte, quella dei Buoni, e combattendo contro i Cattivi che l'Italia può riprendersi. E questo è quello che io non tollero di tale classe politico, proprio non lo posso concepire.

béllo ha detto...

ancora non ho letto i post sopra, non partecipo alla discussione visto che ho partecipato attivamente alla prima serata e
sono daccordo con Mont al 100%.

volevo puntualizzare invece su quello che dici nell'articolo su Farina. allora che sia un po' un casinista ok, era capo del leoncavallo e ha fatto le sue manifestazioni, non credo che per questo sia impresentabile (anche perchè sono cose successe quando aveva vent'anni o poco più... bene o male si cresce).

sulla manifestazione anti immigrati non è vero.
ho visto da dove hai preso la fonte e mi dispiace che venga da un sito "comunista" ma è una voce sbagliatissima. uno che fa una cosa del genere non starà mai dentro rifondazione. infatti sono andato sul sito del presidio dove il campo rom doveva nascere. chi appoggiava tale presidio erano ovviamente lega e an. prc e farina erano per l'allestimento di questo campo rom.
ecco il link: http://presidiodiopera.blogspot.com/2007/11/sabato-24-novembre-manifestazione-per.html
appena ho letto quello che hai scritto ci sono rimasto male perchè rifondazione su queste cose è particolarmente sensibile.

altra cosa: casarini non è di rifondazione e neanche della sinistra arcobaleno (questo per chi non lo sapesse)

béllo ha detto...

ci metterò secoli a rispondere. te elia come al solito non hai capito una mazza di quello che dico e ripeti le stesse cose sbagliate che dici da quando ti conosco.
ti risponderò domani, in ogni caso:
numero 1 : nel programma la parte economica c'è ed è fondamentale, perchè si critica questo modello economico neoliberista e se ne propone uno nuovo.
numero 2: non ho mai detto che un' impresa deve chiudere. un'impresa deve essere aiutata se porta lavoro. se l'imprenditore poi è incapaca, va a fare qualcos'altro.

purtroppo passo io da ottuso.
riflettere

Elo ha detto...

Béllo, tu ripeti invece che io ripeto cose sbagliate ma evidentemente se passi te da ottuso un motivo c'è ed è quello che ti poni male nei confronti delle opinioni altrui. Io non ti vengo a dire che sbagli, ti dico che dici cose che non approvo, opinione più che lecita visto che non sono l'unico.
Modello neoliberista e bla bla...io non ci credo in questo fumo negli occhi. Ed è inutile che provi a farmelo credere. E la parte economica c'è nel programma, sì, ma solo quella parte che porta voti: gli aiuti a tizio, i sussidi a caio, gli incentivi a pallino. Cose che tra l'altro in un modo o nell'altro tutti hanno, persino il Silvio. Io non ti dico che fai male , ti dico che non ci credo e non ritengo un programma del genere credibile, nonostante alcuni punti li apprezzi.
Le visioni della società possono essere lecitamente diverse. E io ce l'ho diversa dalla tua, molto diversa.
Che cacchio vuol dire che un imprenditore che fa male il suo lavoro la deve smettere? E' ovvio che debba essere così. Ma questo vale per tutti, a partire dai baracconi statali pieni di nullafacenti.
Un'impresa va aiutata: no. Un'impresa va messa nelle condizioni di poter produrre ricchezza, e con questo intendo ricchezza in generale, e quindi lavoro. Per fare questo ci vuole una politica ben meno evasiva di quella dell'arcobaleno sull'industria, una politica per l'appunto alla Zapatero. Perché è facile citarlo quando si parla di matrimoni gay, un po' meno negli altri casi.

béllo ha detto...

io volevo fare un discorso serio, ma uno che parte dicendo che il neoliberismo è fumo negli occhi e che la politica dell'arcobaleno è evasiva non merita il mio tempo.

béllo ha detto...

in ogni caso è anche facile citarlo quando evidentemente di industrialismo di economia e di politica degli ultimi 30 anni si sa ben poco... lasciamo perdere!
poi mi dai dell'acchiappa voti quando hai una marmaglia di filoni dentro quel marasma che chiami partito.

la maestra valeria diceva sempre: quando non sai cosa dire, stai zitto!

béllo ha detto...

e in ultimo, io ho mai esaltato zapatero? sicuramente è meglio di veltroni, ma non ho mica detto che mi piace. in ogni caso la situazione è molto diversa, la storia è diversa, la relatà spagnola è diversa. sicuramente su alcune cose si possono fare dei parallelismi, su altre no, e in ogni caso bisogna sempre considerare le contropartite.
stai facendo molta confusione.

è ovvio che si possono avere opinioni diverse. io non mi pongo male, io sono convinto di ciò che dico, e lo giustifico, al contrario di quello che fai te.
"ho sentito veltroni parlare di tutto"... ma ti rendi conto delle minchiate che dici? tutti parlano di tutto, siamo in campagna elettorale. stai a sentire cosa dicono e se quello che propongono è democratico, giusto e realizzabile.
poi io ho le mie opinioni, te le tue, indubbiamente.

ultimamente siete arrivati a dirmi: "te Bèllo vuoi sempre avere ragione!". mi vien da ridere. per cosa parlo e spreco il mio tempo, per non avere ragione? se credo in una cosa la analizzo e la difendo con giustificazioni coerenti. infatti non si riesce ad avere dialogo, perchè si arriva ad un punto che o si nega l'evidenza o si dice "belle idee" ma in ogni caso voto qualcos'altro (parole vostre).
io sono convintissimo di quello che dico e ovviamente per me e chi la pensa come me, ho ragione. mi chiedo lo stesso di te, visto che non riesci a fare un discorso intelligente!

Ettore ha detto...

Io invece a Zapatero lo esalto e anche parecchio, perché ha messo insieme una politica economica e ambientale che ha rilanciato la Spagna, ed il tipico laicismo socialista, cose che a me entrambe piacciono (la seconda purtroppo molto contrastata in Italia per il fatto che abbiamo dentro il Vaticano, e questo non è colpa di nessuno, se non della storia e della geografia); ho sentito dire più volte: "Zapatero non è di sinsitra!". Anche se così fosse io sinceramente me ne strafotto! Basta con questa virtù dell' "essere di sinistra"; ormai è diventato più importante dichiarare il proprio orientamento, piuttosto che le azioni; orientamento che tra l'altro è relativo, visto che ci sono tre partiti che si dichiarano "di sinistra" e ne rivendicano la loro essenza (La Sinistra Arcobaleno, la Sinistra Critica e il Partito dei Lavoratori), più altre liste locali (es. Alternativa Comunista, Partito Marxista Leninista ecc...), precisando poi che la Sinistra Arcobaleno è più una coalizione formata da 4 partiti e considerando che le varie correnti ci sono anche all'interno di un partito come Rifondazione (e questo tu Béllo lo sai meglio di me . E a questo proposito, se vogliamo parlare di "marmaglia di filoni", anche la Sinistra Arcobaleno ci da un bel tiro!). Quindi: Bertinotti sta a sinistra, però secondo la D'Angeli (della Sinistra Critica) non abbastanta, poi Ferrando ribadisce che a fare la differenza tra loro e la Sinistra Critica ci sono 23 voti di fiducia al governo Prodi su una missione militare che loro non avrebbero mai votato, eccetera eccetera eccetera. A me questa "staffetta a sinistra" sembra solo fatta di chiacchere e sinceramente non mi piace.

Ettore ha detto...

E poi almeno dovreste avere l'onestà di ammettere che Bertinotti ha fatto un ignobile campagna TUTTA CONTRO IL PD, DIMENTICANDOSI DEL PDL; ma la spiegazione è molto semplice: i voti li poteva strappare solo da potenziali elettori del PD e non da quelli del PDL. E non solo non ammettete che è sbagliato, dite anche che fa bene... Questa non solo è ottusità, ma è anche RAGIONARE PER PARTITO PRESO!
IO almeno ho riconosciuto 1)il triste metodo "berlusconiano" di far campagna elettorale adottato da Veltroni 2) la tristezza delle candidature di facciata come l'operaio della Tyssenkrupp (cosa sulla quale voi dovete stare solo che zitti, visto che già 2 anni fa avete candidato Luxuria).
Dovreste avere l'onestà di riconoscerle certe cose, invece di fare il gioco dei politici, ma evidentemente se non ci siete riusciti fino ad ora significa che non ci arrivate proprio!
Bravi, Bravi continuate a fare i galoppini di partito, e intanto Silvio vince... forse vi ringrazierà pure a voi....

Scusate ma a certi toni, rispondo a tono, dato che siete attaccabili su molti fronti...

Elo ha detto...

Béllo ricordami che stasera ti devo dire della somiglianza del tuo stile saccente a quello di un noto "editorialista" locale che non posso nominare.

béllo ha detto...

ma stile saccente una sega, se scrivi delle stronzate ti dico dove secondo me sbagli, poi sei libero di credermi o no, non mi frega un cazzo di sentirmi dare ragione. se poi invece di parlare preferisci fare sfottò e uscire dal discorso falle da te, non ho tempo da perdere.