MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

sabato, maggio 24, 2008

Ritorno al passato










Mentre a Chiaiano i poliziotti sono costretti a difendersi dal lancio dei vecchi da parte dei manifestanti, il governo ha stabilito i modi e i luoghi per la bonifica delle terre partenopee invase dai rifiuti.

Bonifica e manganelli... mi ricorda qualcosa.

In America, clamorosa gaffe di Hillary "nonsofareipompiniamiomarito" Clinton. Durante un discorso con il comitato editoriale di un giornale, spiega i motivi che la fanno rimanere in corsa per la casa bianca. Aspetta il mese di Giugno, che porta in genere grandi cambiamenti: il marito ha vinto nel Giugno del 1992, Bobby Kennedy è stato ucciso nel mese Giugno.
Il gelo ha invaso la sala. Obama ha chiesto al suo staff di dargli una bella strizzata al big bamboo.

Persino Bush ha pensato: "Cazzo se è scema questa."

Spunta un nuovo uomo nell'assassinio di Meredith, a Perugia. Un pazzo è stato visto ai tempi dell'omicidio vagare per la città, mentre urlava "l'ho uccisa! L'ho uccisa!".
Le cose sono due: o Sollecito e Goede dicevano il vero, oppure Veltroni sapeva già cosa avrebbe fatto alla Sinistra italiana.

Berlusconi vuole tornare al nucleare. Scajola dichiara che in pochi anni cominceranno i lavori per nuove centrali che, fra una decina d'anni, forse, saranno attive. Così ci ritroveremo, come al solito, con vecchia tecnologia, energia prodotta in quantità minore rispetto all'Europa e quindi costretti a comprarla dall'estero.

In compenso hanno già trovato un sito per lo stoccaggio delle scorie radioattive: Napoli.

Leggetevi questo post di Luttazzi, dove Daniele riporta alcune parole di Carlo Rubbia. Per chi non ha idea di chi sia Carlo Rubbia: "Scajola, hai sbagliato sito".

Valete.

69 commenti:

bèllo ha detto...

che dire... scajola oltre aver sulla coscienza un sacco di persone tumefatte e un morto durante il g8, avrà anche la colpa di fare un investimento fatiscente.
in che girone dantesco andrà?

Mont ha detto...

C'è già. Al governo.

Ettore ha detto...

Anche Luttazzi ha un passato da CATTOLICO DEMOCRISTIANO: chissà perché di lui non dite mai niente...
Di "banderola" non c'è solo Rutelli...

Sereno Polveroso ha detto...

Qualsiasi cosa sostituisca i combustibili fossili va bene... se non è troppo tardi... Questa è la mia filosofia.

E che si riprenda la ricerca anche in italia, che a settembre devo scegliere l'università...

bèllo ha detto...

meglio investire su fonti di energia rinnovabile in ogni caso, visto che è un investimento enorme.

Brusca ha detto...

meglio ivnestire nella ricerca su fonti di energia rinnovabile perche' ora come ora è usare l'aereo dei fratelli wright contro un boeing

Mont ha detto...

Ettore hai detto bene: Luttazzi ha UN PASSATO da democristiano e per quello che dice si è ricreduto. Lodo maggiormente coloro che ammettono i loro "errori". Travaglio voterebbe destra tutt'oggi, e non nega che alcuni elementi di AN gli piacciano.

E, quanto a Brusca, svita e avvita le viti, che fai più bella figura. Non per me, fallo almeno per Rubbia, che è più credibile. Di entrambi (me e te).

Brusca ha detto...

“C'è un impianto per la produzione di energia solare, costruito nel deserto del Nevada su progetto spagnolo. Costa 200 milioni di dollari, produce 64 megawatt e per realizzarlo occorrono solo 18 mesi. Con 20 impianti di questo genere, si produce un terzo dell’elettricità di una centrale nucleare da un gigawatt. E i costi, oggi ancora elevati, si potranno ridurre considerevolmente quando verranno costruiti in gran quantità. Basti pensare che un ipotetico quadrato di specchi, lungo 200 chilometri per ogni lato, potrebbe produrre tutta l’energia necessaria all’intero pianeta. E un’area di queste dimensioni equivale appena allo 0,1 per cento delle zone desertiche del cosiddetto sun-belt. Per rifornire di elettricità un terzo dell’Italia, un’area equivalente a 15 centrali nucleari da un gigawatt, basterebbe un anello solare grande come il raccordo di Roma”.

complimenti a rubbia che ora merita anche il nobel per l'acqua calda e soprattutto è una cosa fattibile in italia dove siamo pieni di terreni pianeggianti e assolati. vai mont, torna a chattare con i culattoni che ti riesce bene

Brusca ha detto...

"Fondamentalmente il pannello solare è una lastra di silicio iperpuro, come quello utilizzato per fare i processori dei PC, opportunamente trattato. I Chip costano 2 soldi, perchè utilizzano millimetri quadri di silicio, ma un pannello solare ne utilizza metri quadri! Inoltre il materiale con cui viene trattato, solitamente è cesio, materiale costoso, nonchè mediamente radioattivo (quindi necessita di particolari procedure di sicurezza), e alcalino, ovvero igroscopico (ovvero si rovina a contatto con l'umidità presente nell'aria), quindi necessita di particolari procedure per la sua conservazione pre-trattamento.

Insomma, produrre un pannello solare (o fotovoltaico, il principio è identico), non è come prendere una lastra di silicio e ficcarlo dentro a uno stampo. "

"La durata delle risorse di Uranio sulla Terra a ritmo attuale di consumo:
20 Anni per le miniere aperte attualmente
80 anni comprendendo le miniere scoperte ma non ancora sfruttate.
300 anni comprendendo la presenza di uranio su tutta la terra in giacimenti non ancora scoperti (valore determinato statisticamente e rigorosamente)
1500 anni comprendendo fonti non convenzionali d'Uranio (come l'uranio dell'Adriatico), che ovviamente in tutto questo tempo diverrano economiche da estrarre grazie a nuove tecniche.
"

tieni va,leggi che almeno fai qualcosa

Ettore ha detto...

Appunto "voterebbe", ma non si sogna neanche di votare la destra italiana.

Lo dico perché sembra vogliate lapidarlo in tutti i modi (il fatto che è cattolico, il fatto che é liberale, il fatto che apprezza la Meloni, il fatto che ha votato Lega Nord in passato ecc...)
Siccome è ritenuto imperdonabile da parte vostra aver votato un partito non-comunista, vi ho ricordato di Luttazzi. Quindi non vi attaccate allora ai vari voti del passato di Tizio e Caio....

Mont ha detto...

Ecco la prova che hai i bachi nel cervello: mi sembra lungumirante e intelligente utilizzare una fonte che inquina, va ricercata, è pericolosa, serve a fabbricare le armi nucleari, si può monopolizzare(vedi petrolio), senza considerare che poi una centrale nucleare va smantellata.

Se poi ci mettiamo che il nucleare fornisce il 6-7% dell'energia mondiale utile, è una scelta intelligentissima.

Poi, magari non lo sai, in Italia il sole picchia (mediterraneo, ci stiamo desertificando, sai com'è), e siamo pieni di luoghi dove posizionare pannelli solari.

Se solo tu ogni tanto uscissi di casa come fa il tuo amico culattone...

Mont ha detto...

Però hai ragione: Rubbia non mi sembra un tipo affidabile.

Non ha mai giocato a Ultima Online.

Brusca ha detto...

http://it.wikipedia.org/wiki/Antonio_Egas_Moniz

visto che il premio nobel è tanto affidabile fatti operare da lui

Brusca ha detto...

anzi mi sa che quello che hai in vasetto non è il tuo prepuzio

bèllo ha detto...

bruska quando sarai premio nobel per la fisica forse ti ascolterò. sinceramente penso che sia un po' più ferrato rubbia in materia di te...

Brusca ha detto...

si ma bello te non hai capito, rubbia dice che se riempiamo di pannelli il deserto diamo energia a tutto il mondo, a questo ci siamo arrivati pure io e te o sbaglio?

Vulpix ha detto...

Ciao montini, questo è il mio primo messaggio: mi capita spesso di leggere il tuo blog e quindi ora è giunto il momento di scrivere almeno un commento

Ogni tipologia di produzione energetica ha pregi e difetti, sia il nucleare che qualunque tipo di energia che non utilizza combustibili fossili. Quindi quando si trattano questi discorsi bisogna avere anche una certa conoscenza dei fatti e delle tematiche trattate altrimenti si rischia di dire cazzate. Diciamo che io sto iniziando a capire, grazie alla mia facoltà, questi difetti e pregi, quindi ora cerco di fare un po' di chiarezza: il nucleare è una fonte energetica molto efficente perchè è facilmente sfruttabile (è disponibile a volontà e non ha fluttuazioni stagionali), è relativamente pulita (le scorie sono l'unica rilevante fonte di inquinamento delle centrali, comunque sono stoccabili e non costituiscono un danno rilevante alla salute umana, almeno in relazione alle migliaia di tonnellate di fumi prodotti dalle centrali convenzionali e nel caso di stoccaggio sicuro [Ps: si parla tanto di Rubbia ma lui stesso sta sviluppando un sistema per ricavare energia dalle scorie radiattive] ed ha un costo iniziale di costruzione delle centrali inferiore a quello delle energie non convenzionali (a parità di potenza). Non conosco i problemi riguardanti alla reperibilità delle fonti per la produzione di energia nucleare però sò per certo che, ad un rendimento più basso, è possibile sfruttare anche elementi pesanti diversi dall'uranio.
Parlando delle energie alternative bisogna analizzare tante cose: prima di iniziare a costruire una marea di impianti o di investire su queste energie si potrebbe puntare su tante altre iniziative rivolte a un consumo più razionale dell'energia o a produrla personalmente in un impianto privato(per esempio si potrebbe sostituire lo scaldabagno elettrico con quello a gas metano, si potrebbe mettere sul tetto un pannello solare per poter riscaldare l'acqua, si potrebbe isolare termicamente la propria casa in maniera migliore ecc...). Cmq a parte questo le due migliori soluzioni per ricavare energia da fonti naturali (termovalorizzatori, impianti geotermici e simili a parte) sono l'eolico e l'idroelettrico:
I bacini idroelettrici in Italia ce ne sono molti e trovarne altri in luoghi facilmente sfruttabili è un problema;
l'energia eolica è un tipo di energia alternativa ottima e, in questo periodo, si sta sviluppando enormemente a livello europeo (spagna e germania). I problemi che principalmente stanno alla base dell'utilizzo dell'eolico sono l'altissimo costo (che però in questo periodo, grazie a investimenti stranieri [più richieste --> minor prezzo] si stanno abbassando) e il fatto che sia una energia che dipende molto da fattori metereologici (non può essere quindi sfruttata a comando per coprire eventuali picchi energetici di consumo).
Un ulteriore problema che nasce dall'utilizzo di energie alternative (solare a parte) è che non possono superare la soglia del 20% della produzione nazionale per non rendere instabile la rete elettrica a meno che non si utilizzi un sistema di accumulo energetico o altro (questo problema nasce da problemi elettrotecnici).

Ps:
- Non ho trattato il problema della sicurezza delle centrali nucleari perchè è un tema trascurabile dal mio punto di vista
- Non ho trattato il solare perchè ha un rapporto energia prodotta/investimenti iniziali basso, anche in centrali a concentrazione
- Rubbia è una persona e, come tale, ha una posizione e le sue idee su un argomento: non prendete quello che dice come oro colato, anche se è un premio nobel

Quindi dal mio punto di vista l'investimento migliore tra nucleare o energia alternativa è il nucleare, anche se investimenti coraggiosi nelle energie alternative sono apprezzabili

Mont ha detto...

Brusca, se mi faccio operare dal tipo dici che poi la penserò come te?

Per Vulpix: prima di tutto grazie per il commento e per leggermi!! :D

La mia domanda, al di là di rischi ambientali, catastrofici o di altri generi (che considererò sempre cruciali, al di là di tutti i nobel che volete), ma ti sembra ancora il caso di affidare le nostre risorse al sistema similpetrolifero? Cioè di affidarci ancora a futuri magnati dell'uranio per avere la nostra energia? Guardiamo anche il lato economico a lungo termine: non solo le nostre bollette.

Vulpix ha detto...

Io eviterei di rimanere in un sistema energetico basato sui combustibili fossili per avere un minore inquinamento atmosferico trovando un compromesso ottimale tra energia prodotta/soldi investiti.
I problemi che derivano dal monopolio delle materie prime sono secondari ma non per questo trascurabili

Brusca ha detto...

mont se ti piacciono tanto ste fonti perche' ancora in casa tua non vedo nessun pannello solare? inizia a dare il buon esempio e fai il coerente visto che sei tanto bravo

Elo ha detto...

Mont, per favore: sistema monopolistico o monopolizzabile l'uranio? Ma l'hai letto su Topolino? O su quotidiani assimilabili perché penso sia la più grossa stronzata che abbia mai sentito!
E poi, a occhio e croce, quella citazione da Rubbia deve essere incompleta (quindi sicuramente tratta da uno dei tuoi meravigliosi quotidiani) o perlomeno fornita con un taglio giornalistico fazioso: informati su quello che fa Rubbia e vedrai che non è proprio il più accanito antinucleare comunista esistente su questa Terra...
Non mi perdo più in questa discussione perché è alquanto inutile. Ricordate però che il solare termodinamico, progetto che io personalmente ritengo interessante, è di Rubbia stesso. Mi pare ovvio che tenda a tirare l'acqua al suo mulino. INOLTRE: una cosa NON ESCLUDE L'ALTRA. Anzi: il problema energetico dell'Italia risiede proprio nell'assenza della diversificazione, dato che siamo attaccati, come dei malati alle flebo, alle pipe line che arrivano da i posti più merdosi e instabili del globo (ci ricatta anche Gheddafi!).

bèllo ha detto...

avere della chiarezza da uno che mi dice che le scorie radiottive non sono nocive per la salute mi fa un po' ridere. è vero che i gas convenzionali come li chiami te inquinano; quindi facciamo anche il nucleare, così sommiamo scorie e gas e avremo un ecosistema perfetto. o forse è meglio cominciare a produrre energie che hanno inquinamento 0?
in ogni caso non è vero che le scorie sono interamente stoccabili, ne rimane sempre una parte che ovviamente rimane radiottiva, quindi nociva, nei secoli dei secoli (non voglio immaginare dove andrà a finire).
tra l'altro non considerare il fattore sicurezza e il fattore locale (mi riferisco all'italia) è molto superficiale: oltre all'errore umano che ci può sempre essere, rimane il problema del fattore sismico, in italia molto presente e quello politico, ovvero che non voglio veramente pensare a come saranno gestite, in italia, queste centrali.
non considerare il solare, in un discorso del genere, è sciocco perchè secondo me è un investimento alternativo che si deve assolutamente fare.
Lo so che a ingegneria vi insegnano che il nucleare è bello, non mi stupisce (non a caso dite tutti le stesse cose)però non puoi non considerare queste cose che sono il succo del discorso!
sta di fatto che siamo di fronte a un bivio: se investiamo sul nucleare non investiamo sul solare, e ci lasciamo sfuggire una grande occasione per fare un balzo in avanti.
non abbiamo parlato poi dei costi delle costruzioni delle centrali, dei luoghi dove costruirle (ricordatevi che non se ne costruisce una! perchè una non serve a un cazzo),dei costi per la gestione e dello smantellamento.
dal mio punto di vista sono tutti contro e nessun pro, e non risco a capire come mai sempre più persone pensino che il nucleare sia la strada giusta, quando possiamo avere energia eterna senza auto infliggerci dei danni. è come se nei film stai per pinguino o joker invece che per batman. cioè, è impensabile. (tanto più che si manda a cagare un referendum).

bèllo ha detto...

perchè elia te pensi che se fai le centrali nucleari non ti servono più le pipe line? ma sta bono per favore, ti converebbe farla la discussione perchè magari apri un po' l'angolo della tua prospettiva. nessuno ha detto che rubbia è contro il nucleare. è semplicemente una persona intelligente, che pone sul piatto tutto (e direi che ha anche una certa cultura), e fa delle valutazioni.

p.s.
prima mi ero scordato anche un altro aspetto, di cui nessuno parla, ma che è sicuramente reale. una centrale nucleare può essere meta di attentati terroristici o di qualsiasi tipo. un ulteriore contro.

bèllo ha detto...

ah, il giornale fazioso è repubblica... te elia cosa leggi? (dio bo l'hai sparata grossa, adè montini ti fa blu)

Délla ha detto...

..."Lo so che a ingegneria vi insegnano che il nucleare è bello, non mi stupisce (non a caso dite tutti le stesse cose)" mi è stata un po' sul cazzo onestamente...ma tanto ti risponderà Elia.
Poi Béllo, scusa, ma visto che hai tutte queste certezze in campo energetico, perché non prendi matitina e calcolatrice e fai un bel piano energetico AMMISSIBILE E SOSTENIBILE senza inquinanti e scorie, così lo presenti e forse ti accorgi che a parlare si fa presto, ma per risolvere i problemi ci vuole un po' di più e SEMPRE bisogna scendere a compromessi.

Se in Italia il nucleare ora come ora non è sostenibile, non è detto che una politica energetica che lo preveda in un futuro, affiancato (si spera bene) ad altre fonti, sia sbagliata.

Délla ha detto...

@ Béllo:

Noto con piacere che i tuoi post non sono arroganti come invece lo sono i miei... magari è meglio che non rompo i maroni ;-)

Délla ha detto...

Polemica

Mont ha detto...

Chi pensi che si metta ad estrarre l'uranio? Credi che istalleranno le fontanelle in piazza?

Di certo non è grazie a quelli come te che ci si avvia al rinnovabile.

E hai ragione: devo smetterla di leggere i tuoi giornali faziosi*.

*by the way, l'altra fonte, quella che cità Rubbia, è Daniele Luttazzi, che sappiamo benissimo entrambi non essere di parte.

Elo ha detto...

Béllo se vuoi facciamo un discorso serio, dato che a noi mentecatti di ingegneria ci insegnano a dire le cose con cognizione di causa, con i dati alla mano e con quei conti che te non fai dall'esame di matematica della quinta superiore.

Cosa sai di una centrale nucleare? Evidentemente molto poco, perché altrimenti sapresti che una centrale nucleare è progettata per resistere a terremoti che superano del triplo quelli più potenti mai registrati (come le dighe poi, come Ridracoli così magari sai di cosa parlo); sono progettate per resistere agli schianti di aerei e delle bombe sganciate da B52 (esistono involucri in serie realizzati in calcestruzzo e acciaio inox, si chiamano shield e vessel se li vuoi cercare su wiki); esistono CENTRALI IN COSTRUZIONE, una in Francia e la più grande mai progettata in Finlandia, non troppo distante da casa tua; negli States le centrali non si costruiscono perché come vai a scavare il solco per piantare le carote trovi carbone di ottima qualità ed inevitabilmente risulta più conveniente il COAL che però né a te né a Sansonetti piace (dato che ho letto l'altro giorno qualche articolo IMBARAZZANTE di Liberazione); che cazzo c'entrano le pipe line con le centrali nucleari? Serviranno sempre ma il problemma è che serviranno sempre di più se non DIVERSIFICHI LE FONTI...quindi, che cazzo dici?; l'uranio come gli altri fissili non sono mai stati e mai potranno esserlo fonte di monopolio perché anche io posso decidere di catturare tutte le blatte del mondo ma questo non mi rende monopolista delle blatte, dato che la gente può farne a meno! Non esiste paese che dipenda univocamente dal nucleare, se non forse la Francia! E' un'eresia che abbiate il buon senso di porre sotto silenzio perché rischiate di farvi ridere dietro da gente seria (quindi non dal presidente di Legambiente, per intenderci, o da Pecorino); capitolo scorie, dette anche "il vaso di Pandora": siamo sempre lì, cosa sai delle scorie? Vedi, fra mille difetti che hanno, hanno anche il pregio che sono solide e si riescono a vincolare in spazi decisamente modesti con tecnologie estremamente sicure...non sono certo qui a dirti che non siano un problema, ma stai tranquillo che fra il bruciare dell'olio combustibile e prendermi un edema polmonare e sapere che ci sono delle scorie in una miniera di sale isolata, preferisco la seconda; capitolo "l'uranio finisce"...ah dì prima o poi finirà ma per quanto riguarda le prossime centinaia d'anni non penso proprio...esiste una differenza tra quello che è RISERVA e quello che è RISORSA, la puoi trovare sullo Zanichelli, non serve il Lamarsh "Introduction to Nuclear Engineering"; infine, dato che devi sempre andare sul personale, ricordati che a noi nessuno ci insegna cosa pensare, al massimo come farlo...ti posso assicurare che tra i professori ci sono quelli scagliati contro il nucleare, quelli neutrali e quelli favorevoli quindi per favore evita di sparare stronzate sennò poi mi girano anche i maroni...com'è che diceva la maestra Valeria, me lo puoi ripetere? Ecco...

Sereno Polveroso ha detto...

Oh sapete che è bello anche leggere una polemica e non intervenire: non avevo mai provato!

Non mi va di riscendere nei dettagli come l'altra volta: andatavi a leggere i post in quella vecchia perchè tanto ho visto che le argomentazioni sono quelle. Aggiungo solo: non volete le bombe e volete qualcosa che duri di più dell'uranio: Torio come in india.

Sul fatto politico invece intervengo per far notare come ci sia una punta di egoismo in sto discorso che in gente di destra mi aspetterei ma non da voi: noi Rubiamo il petrolio a svariati paesi (lo fanno altri per vendercelo a noi), noi non usiamo nostre risorse le compriamo non certo in maniera equa da altri paesi che nel 90% dei casi non godono dei frutti della vendita. In più si beccano tutto quello che consegue ad avere un impianto petrolifero in casa: disastri ambientali, dovuti a perdite degli oleodotti, incendi dovuti anche ai ladri di petrolio (in cui muoino centinaia di persone), ed economie soggiogate. Il nucleare ce lo si fa in casa propria, prendendosi le propri responsabilità di cercare un a miniera abbandonata di sale dove buttare le scorie e bon.

Il rinnovabile sono d'accordissimo, ma ancora i progetti sono pochi, io dico che per limitare al massimo l'uso del petrolio bisogna guardare al nucleare che è ora l'alternativa più concreta perchè meglio dei fossili è sicuramente il nucleare.

bèllo ha detto...

@elia
senti elia, non mi serve fare i conti per dire certe cose, infatti il mio è un discorso di massima che non vuole entrare nello specifico perchè chiaramente non ne ho le capacità. il mio è un discorso di buon senso, di economie e di politica, cosa che mi riesce molto meglio a me che a te.
cmq stupendo discorso, se facessi una tesi ti darei trenta, con questo non hai risposto a una singola cosa che ho detto o cmq che un comune mortale che non fa ingegnieria possa sapere. cosa credi che scajola sia ingegniere? no, è avvocato, però parla di queste cose. allora permetti che ne parli anche io?
sulla sicurezza, proprio l'altro giorno dopo il terremoto in cina c'è stato un grosso pericolo per una centrale nucleare nelle vicinanze (quindi non mi serve sapere i progetti, mi basta leggere i giornali). sul pericolo attentato sono sempre un potenziale obbiettivo (anche questa informazione basta leggerla sui giornali).
in europa sola la finalndia ne sta facendo una (in ogni caso sono molto a nord)e in molti altri paesi, come l'inghilterra, le stanno smettendo. in ogni caso è il solito discorso: anche se ci sono in paesi vicini, non vuol dire che dobbiamo averle anche noi.
le pipe line non c'entrano nulla, le hai tirate in ballo te, e infatti il mio discorso era volto a farti capire che sarai cmq gheddafi dipendente, proprio perchè, come anche tu ammetti, il nucleare non basta. tanto vale investire su altro, più sicuro, pulito e che guarda al futuro.
il discorso che invece fa mont è finalizzato al capito potere-guerre per il potere. se l'energia invece che essere di qualcuno, è di tutti, te la fai in casa, è evidentemente un passo verso il futuro.
se mi deve ridere dietro la presidentessa di confindustria (lei si che è seria, madonna!!)son quasi contento.
sulle scorie, forse non hai capito bene, i tuoi studi alla harward university non ti permettono un sillogismo così semplice, mi scuso. tu le accosti ai combustibili fossili, ma il mio discorso è verso solare, eolico ecc.. accostare ciò che c'è ora a questo. e non accostare ciò che c'è ora al nucleare. hai capito genio?
è vero, l'uranio finirà, allora pensiamo al futuro e puntiamo su qualcosa che quando finirà, noi (intesi come umanità)non ci saremo più, ovvero il sole (così capisci di cosa sto parlando).
sono contento che ci siano quelli scagliati contro al nucleare, ho avuto un sospiro di sollievo.
io non devo progettare una centrale nucleare e neanche costruire una bomba atomica, non mi serve fare ingegnieria e non mi piace neanche. questo non esclude il fatto che possa avere un opinione con cognizione di causa. cerca allora te di averla su altri temi magari, visto che denigri gli altri per i giornali che leggono e spesso e volentieri dovresti fare come consiglia la maestra valeria.

@della
in parte ho già risposto, non devo fare progetti. non è che se uno fa ingegnieria può parlare e fare chiarezza e un altro no. ho capito che state difendendo la categoria, però sti cazzi.

@nicolò
meglio dei fossili e il nucleare: il solare e l'eolico.

bèllo ha detto...

scusate... si scrive ingegneria... mea culpa

enricodellacomunicazione ha detto...

Se domani Scajola decide che entro 5 anni vuole riempire il colosseo con un gigantesco pasticcino, poi lo fa. L'italia sta per diventare tutto ciò che sarebbe il mondo se i Nazisti avessero vinto la guerra. Questo è il quarto reich.

POI:

Béllo se vuoi facciamo un discorso serio, dato che a noi mentecatti di ingegneria ci insegnano a dire le cose con cognizione di causa, con i dati alla mano e con quei conti che te non fai dall'esame di matematica della quinta superiore.

oh mike tyson!!

Adesso ti faccio vedere cosa ci insegnano quei professori rasta, sporchi, punkabbestia e con la Moretti da 66cl in mano alla facoltà di lettere a Bologna:

verità oggettiva- la verità oggettiva è irragiungibile, presuppone infatti la "reale" conoscenza di tutti i fatti di un evento, con tutte le cause esterne ed interne che ne hanno determinato gli sviluppi e le "vere" motivazioni conscie ed inconscie che stanno dietro a tutte le "azioni" degli attori dell'evento
verità soggettiva - la verità soggettiva è quella che scaturisce dalla parziale conoscenza della verità oggettiva di un evento, vista sotto l'ottica particolare di ogni singolo individuo. Se sei testimoni assistono ad un evento avremo 6 verità soggettive dello stesso, che certamente si differenzieranno tra loro in qualcosa
verità processuale - è data dal "convincimento" di uno o più giudici di essere in possesso di una verita sostanzialmente simile a quella oggettiva, scaturita da un dibattito processuale tra le ragioni dell'accusa e della difesa, preceduto da serie indagini conoscitive sui fatti riscontrabili e l'ascolto delle verità oggettive degli attori e dei testimoni.
verità sostanziale - la verità sostanziale è data da una verità processuale "non appellata", e quindi accettata dalle parti in causa, o "non appellabile" essendo scaturita dall'ultimo dei tre gradi di processo sanciti dalle nostre leggi. Ovviamente il dubbio che possa essere diversa dalla verità oggettiva è leggittimo, essendo l'errore umano sempre possibile. E' comunque quella verità che nel vivere comune dobbiamo accettare come vera e quindi sono leggittime le sue conseguenze.
verità putativa - è una verità oggettiva, suffragata dal convincimento personale che essa è molto simile a quella oggettiva, di cui si assume la responsabilità della divulgazione ( verità giornalistica )

Tutto ciò per farti capire che i ragionamenti che fai
(e nota bene che non ho scritto "ti fanno fare" perché anche se hai votato PD e anche se ultimamente sei un po' CILENO, non riesco a nascondere una stima della tua persona e della tua capacità di ragionamento - a volte non sempre pacato ma sciamanone come nel caso della tua uscita che ho riportato in corsivo)

li fai sempre all'università, con i dati dell'università, con i professori dell'università.

Il tuo è un tipo di verità.
Quello di Rubbia è un tipo di verità.

Ma qual'è la verità buona?

Vi siete messi a polemizzare su Nucleare SI o Nucleare NO. Ma la questione è un'altra.

La questione è che l'Italia, nonostante un referendum abrogativo neanche troppo longevo, ha intenzione di riaffacciare la propria politica energetica sulla scelta Nucleare.

Secondo te è davvero GIUSTO in questo momento, IN ITALIA, avviare una politica energetica basata sulla costruzione di centrali nucleari (e vatti a vedere quali sono i siti papabili, come potrai immaginare tutti vicini a trieste)

Secondo me no. TEMO il rischio che nella cessione degli appalti subentrino interessi economici a discapito della sicurezza. TEMO la MAFIA in questo, come la TEMO nella gestione dello smaltimento rifiuti (a meno che tu e il tuo collega Chiappa non inventiate le centrali di quarta generazione :P)

TEMO anche perché questa idea nasce da un Governo di ladri, piduisti, mafiosi, faccendieri e rabazzieri.

TEMO PIO BOVE

TEMO

TEMO

basta dai.

PS

siamo tutti d'accordo che a tutte quelle definizioni di verità andrebbe aggiunta la verità di bruschetta, secca schietta e inopinabile, la più vicina all'oggettivo. Con infamata però.
miao

Délla ha detto...

@Béllo:

non era per difendere la categoria, solo che se ti dicessi che: "a storia raccontano solo favolette e tanto la si può interpretare come si vuole, ergo non serve ad una sega visto che a leggere libri sono capaci tutti" ti incazzi, come è giusto che sia; ed a me ha dato fastidio che dici che gli ingegneri pensano con lo stampino, perché mi sembrava un'uscita fuori luogo.

Per il resto il mio punto di vista è questo: ben vengano energie pulite ed alternative, con tutti i contorni possibili (come scaldare l'acqua casalinga con i pannelli solari, ecc.); il problema è che energie di questo tipo sono ben lontane dal riuscire a soddisfare anche solo in parte il panorama della richiesta energetica presente, perciò volenti o nolenti saranno da affiancare ad altre fonti con più alti rendimenti (vedi nucleare).
Quello che dico è che per dire "no" bisogna poi essere capaci di proporre valide alternative che siano effettivamente realizzabili e soprattutto efficaci.
Altrimenti si fa con ciò che si può.

Brusca ha detto...

leggi chi ha iniziato prima ad infamare almeno...

cmq siete degli zucchettoni, il solare non basta,quindi o vai di nucleare o vai di combustibili non c'e' un cazzo da fare... oppure compriamo 50 milioni di ciclette con dinamo e ci alterniamo a pedalare

Sereno Polveroso ha detto...

Ok allora visto che sei impegnato politicamente e coerente fai na raccolta firme per abolire anceh l'energia fossile.... visto che quella nuclare lo hanno già fatto con successo.

Troppo scomodo??

Elo ha detto...

Se c'è una cosa che io non ho mai fatto, e non so se puoi dire altrettanto Béllo, è scrivere o parlare con saccenza su un argomento. Purtroppo questa volta le ho sentite sparare troppo grosse e soprattutto...spararle con saccenza percui permetti che possa alterarmi? E con questo ho terminato.

Rispondo solo a Mancio perché mi dà uno spunto. C'è un piccolo enorme fraintendimento se pensi che io stia a qui a sostenere a spada tratta il Nucleare e soprattutto le azioni di Scajola, ossia le Scajolate. Tutt'altro!! La mia tesi è molto più semplice e moderata di quanto pensiate: sono favorevole all'impiego dell'energia nucleare e soprattutto aborro l'esclusione aprioristica di questa tecnologia (e anche chi usa il termine aborrire). So bene però che da discussioni tipo la sovrastante non può venir fuori...
Interessanti le definizioni di verità perché si collegano ad un problema, secondo me, che ho sfiorato prima non senza suscitare focose risposte. Mi è capitato venerdì sera di leggere Liberazione. Nelle prime pagine si trattava di nucleare e di termovalorizzatori. Gli articoli, che secondo me (ma senza secondo me...) erano ricolmi di dati approssimativi, evasivi, faziosi ed opinabili (il più atomico dei quali era: dalla centrale di Chernobyl a quelle che costruiremmo ora nulla si è fatto in termini di sicurezza) e soprattutto A SENSO UNICO (l'articolo era firmato dal presidente di legambiente). Ora, io mi sento schernito perché leggo la Repubblica o giornali comunque più moderati però mi permetto di far notare una differenza sostanziale: se io leggo la Repubblica, la apro, alle pagine in cui si parla di nucleare c'è: un articolo di mera cronaca delle Scajolate; un articolo "tecnico"; un editoriale di un oppositore; un editoriale di un favorevole. Ora, permetti che, fermo restante che la verità è di fatto personale ed intima, la costruzione di una propria "verità" possa risultare alla fine più "multivoca" o "meno univoca" leggendo la Repubblica che non Liberazione, circoscrivendoci alla tematica nucleare? Detto questo, certo non reputo delittuoso la lettura assidua di Liberazione o del Manifesto, ci mancherebbe. Però se la gente mi ride in faccia perché leggo la Repubblica, perlomeno ho il diritto ad indignarmi un attimino...

enricodellacomunicazione ha detto...

oppure compriamo 50 milioni di ciclette con dinamo e ci alterniamo a pedalare

appena legge questa, montini si fa una sega.

enricodellacomunicazione ha detto...

Ing.Battistini:

non penso che tu sia un seguace di scajola, SEGONE. Ho solo richiamato l'attenzione su quello che propone nel topic Montini, cioè NON nucleare si o nucleare no ma un commento su questa nuovo politica nucleare in italia.

Délla Motta non postare che tanto spari cazzate STAMPINO MILF auauhhuauhauhahuahuauhauhuhau

Délla ha detto...

Mancio volevo postare seriamente, ma mi obblighi a non farlo. :)

Verità soggettiva: mi sono accorto che Mancio è un demente.
Verità processuale: ho discusso con gli amici e dopo vari dibattiti abbiamo concordato sul fatto che Mancio sia un demente.
Verità putativa: ho riportato l'informazione che Mancio è un demente, convinto del fatto che lo sia.
Verità sostanziale: né i suoi conoscenti né io abbiamo mai incontrato nessuno che dicesse che Mancio non fosse un demente; ergo in modo non appellabile Mancio dovrebbe essere un demente.
Verità oggettiva: Mancio è un demente.

Ovviamente è tutto in tono sarcastico. :)

Elo ha detto...

Ahahah sarcastico ma non è così distante dalla realtà...no dai mancio tvb lo sai...a parte quando scegli il 24 maggio festeggi l'amica della cris...cioè ogni 24 maggio che il cristaccio manda su sto pianeta...

bèllo ha detto...

mo basta, mi avete rotto i maroni. parliamo di figa?

Mont ha detto...

Non nel mio blog.

enricodellacomunicazione ha detto...

allora attenzione: ANNUNCIO SHOCK

Elia mi manda un sms per annunciarmi la festa del suo compleanno. L'avete letto tutti, non sto a riportarlo. La beltà delle parole MARINA DI RAVENNA accostate a CILENO e NON E' UNA CAZZATA mi hanno costretto a chiamarlo per riaccostarlo alla realtà.

Ed è lì che ha cominciato a menarmela di quanto gli ho dato buca al suo compleanno per presenziare al compleanno dell'amica della mia ex.

MA IL REATO DI BATTISTINI E' LA REITERAZIONE

In data 24 maggio circa all'una di notte mi spedisce un SMS minatorio intimandomi a fare gli auguri all'amica della cris.

Di seguito, il 26 maggio, 2008 00:16 in pieno PIPPIO reitera:

a parte quando scegli il 24 maggio festeggi l'amica della cris...cioè ogni 24 maggio che il cristaccio manda su sto pianeta...

mi toccherà farti un pompino con stimolazione, leccata di palle e palla di neve per farmi perdonare dio bono!!

DAI PERDONAMI E NON FARE IL PALOSO COME QUELLO STAMPINO DI DELLA MOTTA

Pino Scotto ha detto...

@enricodellacomunicazione:

"..la BELTA' delle parole.." ?!?! MA VAFFANCULO VA!

Vai Jack.

ighi ha detto...

bah, sì, boh. nella centrale in finlandia ci andrei anche a mangiare, qui da noi non so mica. a casale, per dire, son passati un bel po' di anni ed è zeppo di eternit, idem dietro casa mia. poi strano ma nemmeno troppo che i finanziamenti per energie rinnovabili (pagati in bolletta) siano finiti ai petrolieri. anni 70 la domenica macchine ferme per il blocco degli arabi e nessuno rompeva il cazzo, oggi tutti i tg rompono il cazzo con i prezzi della benzina, le pompe non vengono tarate, e le uniche macchine che si vendono sono suv e appena c'è un giorno di vacanza comincia l'esodo. anche vero che i treni sono alle cozze. secondo me nucleare o no, le bollette non si abbasseranno manco pe' niente. fuori tema: ma alitalia è stata risanata? è giusto dalle elezioni che non se ne parla più.

bèllo ha detto...

ovviamente no. c'era un bell'articolo di robecchi sul manifesto di qualche settimana fa che ironicamente utilizzava le notizie bomba per fini elettorali. rendeva perfettamente l'idea.

Elo ha detto...

Alooora...come ogni "comunista massimalista bugiardo di professione che non ha mai lavorato un minuto nella sua vita e fa il parolaio di professione" Menci mente sapendo di mentire! Chi reitera è lui che puntualmente spaccheggia per motivi meno o meno validi...Passi Mont che si inventa una fantomatica cagarella, ma tu sei imperdonabile!

Brusca ha detto...

te elia sei ingenuo, il prossimo anno nell'sms gli scrivi che è tutto gratis e viene sicuramente

Brusca ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
bèllo ha detto...

ahah, fantomatica cagarella!

Sereno Polveroso ha detto...

Eccoli!!!

(cit. Chiappa Rossi)

Gas ha detto...

Salve, sono Gas, amico di vulpix che ha scritto un pò più in alto, nonchè collega di Chiappa.

Il dibattito sul nucleare secondo me non è poi così complicato: basterebbe dare tutto in mano a un commercialista che faccia due conti e dica se l'investimento porterà poi un effetivo risparmio oppure no al prezzo del Kwh (cioè un vero risparmio in bolletta). Da quanto ho letto (molto poco) pare di no.
Inoltre chi si farebbe costruire una centrale nucleare da un governo del genere (mafia, tangenti, ecc...)? Io non guarderei nemmeno la televisione di uno come berlusconi.
Come dite? mediaset è di berlusconi?!? Oh merda...

enricodellacomunicazione ha detto...

ah montini si inventa la cagarella e io che devo prendere mia sorella in aereoporto la ritieni una SCUSA?

BRUTTO INGEGNERE CON LO STAMPINO
(come délla motta)

bien ha detto...

Ora che Mancio ha tirato fuori un argomento interessante mi sento di partecipare anch'io a questo dibattito...aaaah com'è la Martinaaaaa:-P

bèllo ha detto...

Fa i pompini col sugo!

enricodellacomunicazione ha detto...

vi mangio la faccia

béllo ha detto...

Quello che ha scritto l'ultimo commento non sono io, ero in treno per bologna!

Paul ha detto...

Chissà quanta energia elettrica è stata spesa per portare avanti questa inutile polemica...

béllo ha detto...

Quello che ha scritto l'ultimo commento non sono io. Mancio, la tua sorella fa i pompini col sugo all'amatriciana!

Un amico ha detto...

Se anche Mancio può dare la sua opinione vuol dire che questa polemica è veramente inutile.
Come del resto è stato già ribadito da Paul

enricodellacomunicazione ha detto...

se. vai a vedere indiana jones vai.

Enrico B. ha detto...

chi cazzo è che si firma con il mio nome? come osate?

adesso uso il nick registrato a scanso di equivoci...

bisogna fare come con i bimbi!

Brusca ha detto...

Nucleare, lite tra Rubbia e Veronesi

Il fisico: si occupi di oncologia. Il medico: non mi scontro con lui


ROMA—Umberto Veronesi, diventato paladino del nucleare, non piace al Nobel Carlo Rubbia che lo zittisce pubblicamente: «Veronesi si occupi di oncologia, dove riesce benissimo, lasciando il nucleare a chi ne ha competenza». Un botta a risposta a distanza. Lo scontro fra l’oncologo, neo senatore Pd, e il premio Nobel per la Fisica si è consumato fra un convegno e l’altro, dopo l’annuncio del ministro per lo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, di voler procedere alla costruzione di nuove centrali nucleari entro cinque anni. Veronesi aveva esultato, dichiarando quello che ormai ripete da tempo: «Il nucleare è una scelta inevitabile e sicura, per tutto ilmondo e per l’Italia in particolare».
Ma Rubbia, da anni impegnato a progettare una nuova generazione di centrali solari a concentrazione, non ha gradito: «Rispetto Veronesi come uomo e come scienziato, ma lasci il nucleare a chi ha passato anni a studiarlo». Veronesi non replica. Preferisce non alimentare una polemica fra big della ricerca scientifica. Lui, per l’esattezza, il nucleare ha tentato di rilanciarlo già un anno prima di Scajola. L’anno scorso, il 29 maggio, presentando con Marco Tronchetti Provera la «Conferenza mondiale sul futuro della scienza» di Venezia (dedicata all’energia), ha lanciato l’idea della costruzione in Italia di dieci centrali Epr (come quelle in costruzione in Francia e Finlandia) entro dieci anni. Rubbia invece pensa che questo nucleare, parente stretto della bomba atomica, sia da sostituire con uno più efficiente e sicuro, per esempio la fissione col torio. Nel frattempo? «Solare a go go».
Ma c’è, tra i competenti, chi scende in campo in difesa di Veronesi. L’ingegner Paolo Fornaciari, uno dei padri del «Progetto Unificato» Enel su cui si basava la filiera nucleare italiana degli Anni 80 sbotta: «Rubbia? Ma se non ha mai progettato nemmeno un chiodo di una centrale nucleare. Lui è un fisico delle particelle, di centrali nucleari non se ne intende affatto». E non perde l’occasione per presentare un suo progetto: «Ricostruire subito con 300 milioni di euro quelle parti di Caorso e Trino smantellate a caro prezzo da Bersani e fare ripartire queste due centrali entro appena dieci mesi!». Per il fisico Fabio Pistella, per anni direttore generale dell’Enea, oggi presidente del Centro informatico della pubblica amministrazione, Rubbia è troppo schematico: «Il nucleare è una terra di confine. E il cittadino si aspetta un contributo sia da Rubbia sia da Veronesi. Il primo è competente sui fenomeni della fissione, il secondo sulle conseguenze. Per valutare i pericoli della diffusione dei radionuclidi nell’ambiente, devo ascoltare Veronesi».


Enzo Boschi, presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, spezza mezza lancia a favore del premio Nobel: «Sono d’accordo con Rubbia quando dice che devono pronunciarsi gli esperti; ma a rigore di termini nemmeno lui è un ingegnere nucleare. Per conto mio sono favorevole al ritorno delle centrali che però arriveranno fra dieci anni». Infine, il presidente dell’Istituto nazionale di fisica nucleare Roberto Petronzio: «Polemica sterile. Per formarsi un’opinione corretta, valutare opportunità e rischi, è utile ascoltare tutti gli esperti con formazione scientifica». Rubbia vale Veronesi.
Franco Foresta Martin

da il corriere.it

Enrico B. ha detto...

eraanche su liberazione di sabato. :D

Enrico B. ha detto...

cmq sono stato scorretto, rileggendo i post me ne son reso conto. non è assolutamente vero che siete fatti con lo stampino, e non metto in dubbio il vostro pensiero personale. scusate se son stato pesante, soprattutto a elo e della. vi voglio bene :D!

Ettore ha detto...

Come al solito il nucleare si conferma un evergreen di polemica: Nucleare batte Travaglio 66 a 37!!!

Elo ha detto...

Rete!

Délla ha detto...

Anche io vi voglio bene!!!
...tranne a Mancio! ;)