MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

domenica, gennaio 31, 2010

I love Silvio
















Finalmente esce in edicola il libro che rinnoverà le nostre vite: "Io amo Silvio" è un ricettacolo di pataccate utile ad aggirare la legge sulla campagna elettorale.
Almeno mi darà l'opportunità di superare i timori che mi impedivano di pubblicare il mio libro: "Io amo la merda".

A sorpresa Silvio Berlusconi annuncia la volontà di nominare Guido Bertolaso ministro della Repubblica. "Che colpo di teatro", ho pensato, "chissà cosa ha combinato, questa volta."

( Bertolaso, per chi non lo sapesse, è quello che tampona le crisi di consensi di Berlusconi. )

Bersani è rimasto a bocca aperta: sperava che volesse promuovere lui.

C'è del marcio a Bologna. Delbono, sindaco della città, rassegna le dimissioni per lo scandalo che lo vede protagonista: avrebbe utilizzato soldi statali nella relazione con la segretaria. E' bello vedere come il già intangibile confine fra PD e PDL si assottigli ogni giorno.

Meno male che all'estero ci vedono bene. Bill Gates dice la sua sul governo Berlusconi. "I ricchi spendono molto di più per i loro problemi personali, come la calvizie, che per la lotta contro la malaria" dice il patron della Microsoft. E ancora: "Nella comunità internazionale c'è solo un paese che ha ridotto gli aiuti allo sviluppo e questo è l'Italia. Io la chiamo la mia lista della vergogna, ma sono felice che in questa lista fino ad ora c'è solo un Paese. Se ci fossero 10 paesi, sarebbe grave".

Questo governo è un flop, e se lo dice il papà di Windows Vista deve essere vero.

Nella foto due fan di Berlusconi in attesa dell'apertura di un edicola.

Valete.

venerdì, gennaio 29, 2010

The girl in the little green hat

Passato il giorno della memoria, ricorrenza in onore dei concorrenti eliminati dal Grande Fratello, ecco un video di una canzone degli anni '30, che ho conosciuto guardando il film "Lady Henderson Presenta".




Valete.

martedì, gennaio 26, 2010

Demenza divina

Università di Padova: la religiosità fa bene al cervello e rallenta la demenza senile.

Infatti quando le cose non si usano durano di più.

Valete.

giovedì, gennaio 21, 2010

Lasciate che i pargoli vengano a me

























Berlusconi fa parlare di sè con i bambini delle scuole de L'Aquila. Ma non è la prima volta che si fa bello davanti a dei minorenni.

Anche se è la prima volta che lo fa con addosso i pantaloni.

Ennesima iniziativa di propaganda. La prova? L'istituto è stato intitolato a Galeazzo Ciano.

No, in realtà è stato intitolato a Mariele Ventre, fondatrice e direttrice del coro dell'Antoniano. Memorabile il commento del premier: "che nome del cazzo".

SB: "Pensate che il signor Silvio Berlusconi sia un buon presidente?"
Bambini: "Siiiii!".
SB: "Allora daremo il voto anche ai bambini dai 5 anni in su".

Ecco perchè secondo i sondaggi è sempre in alto!

Ma si, estendiamo il diritto di voto: adesso lo votano solo i bambini dai 18 in su.

Per l'evento messe in pratica notevoli misure di sicurezza. Anti giornalisti. I suddetti potevano assistere alla cerimonia solo attraverso un televisore in una stanza a loro dedicata. Entrare e fare domande? Impossibile.





I giornalisti esclusi dalla sala: "Non trovo che sia un problema. Sono procedure standard, per la sicurezza, anche per i bambini" ha detto uno del TG4, ovvero un suo dipendente.

E' vero. Metti che vengano su pensando che i giornalisti sono quelli che fanno domande! Come gli spieghi cosa fa Bruno Vespa, poi?

Nella foto i bambini con le nuove divise assieme a Renato Brunetta.

Valete.

martedì, gennaio 19, 2010

Craxxate




















Schifani: "Craxi ha pagato per tutti".

Con tutti i soldi che ha rubato ci mancava solo facesse il tirchio.

Valete.

Google Mars





















Tratto da Google Earth, Pianeta Marte. Un bug da risolvere, direi.

Valete.

sabato, gennaio 16, 2010

P(orco)D



















Impazza (da tempo, a dir la verità) sul web la bestemmiona della candidata alla regione Lazio Emma Bonino. La scena vede protagonista anche Daniele Capezzone che si piglia in faccia quel moccolo e ovviamente non ribatte.

La Bonino bestemmia. La Binetti si infuria. Dio se ne sbatte i coglioni.

Paola Binetti, o narrativamente parlando "la vecchia megera", ha dichiarato che farà campagna contro la candidata scelta dal suo partito. Quindi farà campagna contro il suo partito.
Inevitabile la risposta del PD: alla Binetti sarà revocata la chiavetta per il distributore delle merendine.

Comunque siamo tutti contenti che il PD abbia finalmente trovato il suo candidato per la regione Lazio. Ovviamente in un altro partito. Che, politiche sociali a parte, è più vicino al PdL che la Lega.

Ma sto correndo troppo. Bersani deve ancora imparare ad usare la nuova fotocopiatrice.

Cambiamo discorso. Berlusconi (si, non è cambiato poi tanto). Inizia l'anno promettendo meno tasse e poi ci fotte con più tasse. E così Sandro Bondi approva il regalino alla SIAE denominato "equo compenso" grazie al quale saranno tassati tutti i supporti registrabili digitalmente come chiavette Usb, Hard Disk, DVD, cellulari, decoder. Per esempio sui DVD si pagheranno circa 50 centesimi per ogni 4,7 Gb. Un hard disk esterno ci costerà di tassa 1 centesimo per Gb: quindi in media dai 10 ai 30 euro in più per prodotto.
Sono inclusi anche i decoder Sky con memoria. Apparecchi che non possono essere utilizzati come chiavette usb, ma che comunque faranno felici le casse SIAE. Ecco il tariffario.

La conclusione? Un governo che non sa nulla di tecnologia, tranne il fatto che possa sbugiardarli su ogni fronte, ha fatto una mossa che porterà inevitabilmente una parte degli utenti a comprare all'estero, via Internet.

Ecco una poesia di Sandro Bondi sul decreto da lui firmato:

Supporto malandrino
flusso migratorio
valoroso inquisitore
minchiata colossale.

Parlando di equo compenso, arriva finalmente un aumento di stipendio per gli insegnanti. Di religione.

Ma è giusto: voi andreste davanti alla gente a dire delle cazzate assurde rischiando di fare la figura del cretino così, a gratis?

E' bello sapere che a scuola si può studiare la scienza e l'ora dopo il suo opposto. Questa si che è pluralità.

Religione. Il papa ha fatto tutto quello che poteva per i disgraziati di Haiti: ha pregato intensamente. Avrebbe donato qualcosa, ma la sua tunica non ha tasche, e niente tasche = niente spiccioli.

Nella foto un cardinale legge in una sfera di cristallo gli indici di borsa.

Valete.

venerdì, gennaio 15, 2010

Riscriviamo la storia

Era dai tempi della missione di pace Nazista in Polonia che non succedeva una cosa di tali proporzioni: prendere uno statista e mandarlo alla gogna, anche da morto, per avvantaggiare una certa parte politica. Per fortuna ci sono persone, fra giornalisti e politici, che oggi hanno il coraggio di dire le cose come stanno.

La storia di Bettino Craxi è un esempio per tutta la nazione. Fin dall'adolescenza si prodigò per il prossimo: nato su Krypton da genitori della classe media, arriva sulla terra grazie ad un asteroide che, disintegrandosi sul pianeta, abbatte il muro di Berlino e sconfigge il dominio comunista dell'est europeo. Nel 1976, dopo aver conseguito la laurea in Onestà Intellettuale, si arruola nell'esercito del Garofano Rosso per andare a combattere grazie alla forza della non violenza le epidemie di colera nel nord dell'India. Tornato in Italia nel 1965, dopo due anni di lotte, il popolo con decisione unanime lo elegge presidente del Consiglio: come segno di ringraziamento Bettino promulga la nota legge Mammì, che permetterà agli Italiani di diventare più ricchi e di vivere più a lungo. Ma i nemici sono sempre in agguato: nei primi anni '90 qualche armata del Colera sopravvissuta alla guerra indiana e i pochi, ma bastardissimi, comunisti rimasti operativi si coalizzano e mettono in pratica il loro piano finale. Messa in scena una colossale trama di tangenti ai partiti, riescono a far cadere tutte le colpe sull'innocente Bettino che, sempre sostenuto dal popolo, però non riesce a difendersi da questo attacco sconsiderato alle spalle. Nei nostri cuori resterà il ricordo degli Italiani che lanciano piccoli dischi di metallo al loro eroe, ben sapendo che quello era il suo nutrimento principale che lo avrebbe rimesso in forza per l'ultima battaglia.
Lo scontro finale si svolge ad Hammamet: Stalin, Saddam Hussein e Beppe Grillo ricorrono alla magia nera e riescono ad evocare il loro più potente alleato. Lucifero è al massimo dei suoi poteri e in breve tempo colpisce a morte il presidente Craxi, relegandolo all'esilio eterno nella città dei Gelsomini.




Nel video, la nascita di Bettino Craxi.

Valete.

martedì, gennaio 12, 2010

Fail (local) blog

Scopiazzando dalla rete il blog più WINNER di tutti, ecco un commento tratto da un sito di condivisione video che va considerato un FAIL (= quello che da noi si commenterebbe con un "anche no").








Traduzione (corretta dagli errori): "Ah, sei uguale a Troy, un mio amico che purtroppo è stato ucciso in un incidente in bici un paio di anni fa. Che ridere!"

Valete.

lunedì, gennaio 11, 2010

Razzismo? No, Italianità
































E' sempre bello vedere come l'ignoranza e la stupidità vadano a braccetto e siano equamente distribuite in tutto il territorio. A Rosarno è partita la caccia allo straniero (dell'Africa). Costretti ad abbandonare le loro baracche dai cittadini del paese, tanti immigrati regolari e non che erano scesi in piazza per protestare contro i padroni schiavisti che li facevano lavorare a nero, sottopagati e in condizioni disumane.

Da bravi Italiani, i Rosarnesi (?) hanno risposto come meglio potevano: con mazze, fucili e ruspe. Berlusconi ha la maggioranza nel paese: direi che sappiamo da che parte sta la maggioranza del popolino.

Esemplare è stata la dichiarazione di un cittadino: "Devono tornare nella loro terra in Africa! Tutti! Marocchini, Moldavi e Polacchi." (da la Stampa di ieri). E questo ha il diritto di voto, come me.

Dal Governo risposte chiare: "troppa tolleranza verso gli immigrati" spiega Maroni. Subito dopo difende Balotelli. Ma si è corretto: "troppa tolleranza verso gli immigrati che guadagnano sotto il milione di euro".

Rapida la risposta del PD.

Anche il Vaticano si è dovuto schierare contro la violenza sugli stranieri, tanto che il papa ha dovuto in fretta maledire i froci e gli storpi.

Ratzinger: "no a leggi contro la diversità biologica dei sessi". Che, come ogni frase da lui pronunciata, ha significato solo sotto l'effetto di LSD.

Il papa è a favore della diversità biologica dei sessi. Dopo tutto il tempo che ci ha messo a capirla!

Le leggi non sono contro la diversità biologica, bensì contro la diversità civile dei sessi. Tutti sanno che uomini e donne sono biologicamente diversi. Per spiegarlo a Buttiglione: "uomini pistolino, donne patatina".

Egitto: scoperte nuove tombe a Giza. Arcore: scoperta una mummia senza bende.

Convalescenza record per il Premier. Dai 90 giorni di prognosi previsti dai medici, in meno di un mese cicatrici, gonfiori, o tumefazioni sono spariti nel nulla. Dopo i processi, la legge sulle prognosi brevi.

Io ho 26 anni e un livido sul braccio da Natale. Lui ne ha 73 e sembra appena uscito dall'utero. E, conoscendolo, probabilmente è così.

In America una donna è stata assolta dopo aver ucciso il marito neonazista, pedofilo e violento. Scoperta la vita precedente di Benedetto XVI.

Nella foto il tipico souvenir di Rosarno.

Valete.