MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

domenica, gennaio 31, 2010

I love Silvio
















Finalmente esce in edicola il libro che rinnoverà le nostre vite: "Io amo Silvio" è un ricettacolo di pataccate utile ad aggirare la legge sulla campagna elettorale.
Almeno mi darà l'opportunità di superare i timori che mi impedivano di pubblicare il mio libro: "Io amo la merda".

A sorpresa Silvio Berlusconi annuncia la volontà di nominare Guido Bertolaso ministro della Repubblica. "Che colpo di teatro", ho pensato, "chissà cosa ha combinato, questa volta."

( Bertolaso, per chi non lo sapesse, è quello che tampona le crisi di consensi di Berlusconi. )

Bersani è rimasto a bocca aperta: sperava che volesse promuovere lui.

C'è del marcio a Bologna. Delbono, sindaco della città, rassegna le dimissioni per lo scandalo che lo vede protagonista: avrebbe utilizzato soldi statali nella relazione con la segretaria. E' bello vedere come il già intangibile confine fra PD e PDL si assottigli ogni giorno.

Meno male che all'estero ci vedono bene. Bill Gates dice la sua sul governo Berlusconi. "I ricchi spendono molto di più per i loro problemi personali, come la calvizie, che per la lotta contro la malaria" dice il patron della Microsoft. E ancora: "Nella comunità internazionale c'è solo un paese che ha ridotto gli aiuti allo sviluppo e questo è l'Italia. Io la chiamo la mia lista della vergogna, ma sono felice che in questa lista fino ad ora c'è solo un Paese. Se ci fossero 10 paesi, sarebbe grave".

Questo governo è un flop, e se lo dice il papà di Windows Vista deve essere vero.

Nella foto due fan di Berlusconi in attesa dell'apertura di un edicola.

Valete.

Nessun commento: