MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

giovedì, gennaio 21, 2010

Lasciate che i pargoli vengano a me

























Berlusconi fa parlare di sè con i bambini delle scuole de L'Aquila. Ma non è la prima volta che si fa bello davanti a dei minorenni.

Anche se è la prima volta che lo fa con addosso i pantaloni.

Ennesima iniziativa di propaganda. La prova? L'istituto è stato intitolato a Galeazzo Ciano.

No, in realtà è stato intitolato a Mariele Ventre, fondatrice e direttrice del coro dell'Antoniano. Memorabile il commento del premier: "che nome del cazzo".

SB: "Pensate che il signor Silvio Berlusconi sia un buon presidente?"
Bambini: "Siiiii!".
SB: "Allora daremo il voto anche ai bambini dai 5 anni in su".

Ecco perchè secondo i sondaggi è sempre in alto!

Ma si, estendiamo il diritto di voto: adesso lo votano solo i bambini dai 18 in su.

Per l'evento messe in pratica notevoli misure di sicurezza. Anti giornalisti. I suddetti potevano assistere alla cerimonia solo attraverso un televisore in una stanza a loro dedicata. Entrare e fare domande? Impossibile.





I giornalisti esclusi dalla sala: "Non trovo che sia un problema. Sono procedure standard, per la sicurezza, anche per i bambini" ha detto uno del TG4, ovvero un suo dipendente.

E' vero. Metti che vengano su pensando che i giornalisti sono quelli che fanno domande! Come gli spieghi cosa fa Bruno Vespa, poi?

Nella foto i bambini con le nuove divise assieme a Renato Brunetta.

Valete.

4 commenti:

Watkin ha detto...

Ovvio che Brunetta è il primo a sinistra, vero?

Mont ha detto...

Abbiamo un vincitore! :D

Anonimo ha detto...

entro nel tuo blog x la prima volta...e sono cOntenta di averlo fatto!! Io però, devo essere onesta, non do tanta colpa a berlusconi(x quanto riguarda la politica ovviamente nn x tutti i crimini di cui è accusato), ma piuttosto a chi lo sostiene. Se non avesse avuto una stuola di persone pronte al martirio per difenderlo non saremmo alle soglie ormai avanzate di una soft dittatura modello nuovo millennio. Beh almeno stasera niki vendola ha dato 1 bella batosta al vecchio d'alema!
a presto monica

Anonimo ha detto...

SIAMO SEMPRE ALLE SOLITE,PARLATE TANTO DI LIBERTà,ATTACCATE SEMPRE CHI LAVORA,MA NON RAZZIONALIZZATE MAI A CHI FA DEL BENE SIETE SEMPRE I SOLITI IPOCRITI COMUNISTI