MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

mercoledì, marzo 31, 2010

Lungimirante


















Berlusconi si conferma alle regionali, e dichiara subito i suoi programmi futuri: la riforma della giustizia, il premierato, il federalismo fiscale.

Se non ci fosse lui a lavorare per noi, eh?!

Discute con Tremonti la riforma del fisco perchè "se riusciamo ad abbassare le tasse vinceremo anche le elezioni del 2013".

Questa si che è lungimiranza. Presidente, quando avrà voglia di fare qualcosa contro la crisi economica, faccia una telefonata a Minzolini, così ci avverte tutti.

Nella foto Anakin Skywalker sceglie il lato oscuro della forza.

Valete.

martedì, marzo 30, 2010

L'Italia s'è destra

Ennesima sconfitta per il buonsenso. Le regionali finiscono 7 a 6 per il centrosinistra, in una tornata elettorale che vede il razzismo e il populismo vincere sulla ragione. Boom della Lega Nord che raggiunge il 13%.

Elezioni del populismo. Hanno la meglio i partiti che meglio comunicano con la gente: la Lega è riuscita a far eleggere il figlio di Bossi, quello che è ritardato anche senza l'ictus.

Se 3 anni fa a votare il Carroccio erano gli ignoranti e gli analfabeti, oggi sono anche i giovani studenti. Mi si gelava il cuore quando al seggio mi scorrevano davanti le schede con le preferenze scritte con una giovane calligrafia.

La Sinistra esce ancor di più menomata. Astensionismo, Vendola e Grillo hanno contribuito a disperdere i voti. Grillo è la presa per il culo più grande dopo Berlusconi.

In EmiliaRomagna il Movimento a cinque stelle è al 7%. Un partito che è contro i partiti (chiamalo Movimento ed è un'altra cosa), che si dà le 5 stelle da solo, che istruisce dei ragazzi affinchè parlino come il loro leader. Lo so, detto così sembra il Pdl.

Grillo che non vuole pesare sullo stato per la campagna elettorale. Fa firmare ai suoi candidati un documento nel quale rinunciano ai rimborsi, per non frugare nelle tasche dei contribuenti. Allora chi paga le spese? Contributi volontari. Ovvero i contribuenti con altri fondi. Bah.

Grillo che propone le sue liste contro la Tav, per l'energia pulita, per l'acqua pubblica. Ci sono già partiti che hanno questo in programma, ma fa più figo dirlo a teatro facendo pagare il biglietto.

Già era difficile dialogare con la Bresso: andate grillini, attuate il programma con Cota.

Una campagna elettorale bufala, con il Pdl che appare in tv 5 volte in più degli altri partiti, mentre alcuni non sono mai stati nominati. Una Rai scandalosa, di regime. E un popolo che se ne frega e si fa abbindolare dalle belle facce sorridenti.

Berlusconi e Bossi. Non hanno fatto niente per il paese. Ma non è un motivo valido per cacciarli, evidentemente.

Che schifo.

Valete.

lunedì, marzo 29, 2010

Regionali 2010








C'è chi ha capito tutto.

Valete.

venerdì, marzo 26, 2010

La faccio fuori dal vaso!

Seratona storica per lo show dal Paladozza di Bologna. Raiperunanotte è la svolta che mi auguro faccia capire alla gente che il futuro è la rete, il computer, e non la televisione. Santoro porta sugli schermi di Current tv una versione XL, heavy, hardcore di Annozero con ospiti d'eccezione. Luttazzi su tutti.





Il giornale titola "Da Santoro Berlusconi come Mussolini Poi c'è lo spettacolo osceno di Luttazzi".
Leggetevi come della gente sia pagata per non capire un cazzo. Anche se potrebbe farlo anche gratis.

I giorni della dittatura sono agli sgoccioli, lo sappiamo, ma faranno di tutto per demolire ciò che ne rimane. Resistiamo, mi raccomando.

Ma ora parliamo di un po' di attualità.

Vaticano. Accuse dirette a Ratzinger per aver coperto un prete pedofilo sospettato di aver stuprato 200 bambini sordi, nel Wisconsin.
200 bambini sordi! Vi rendete conto?

Ai tempi dei Romani i cristiani vivevano nelle catacombe. Si sotterravano già allora dalla vergogna.

La giustificazione di padre Lombardi: "Era vecchio e malato, e non ci furono nuove accuse".
Ma che cazzo dici? Sei demente?

Se ogni vecchio malato si mettesse a fare quel cazzo che vuole, avremmo un sacco di Berlusconi.

Bertone, nelle lettere in cui risponde al caso, parla chiaramente di evitare scandali e cattiva pubblicità per la chiesa. Siete un branco di paraculi. Vergognatevi.

Caso Claps. L'arcivescovo di Potenza: "Non abbiamo coperto nulla".
No, l'avete murato.

Ratzinger, visto che il caos-pedofilia gli lascia ancora un po' di tempo libero, ne dice un'altra: "scienza e fede sono amiche".
Si, su Facebook.

Forse però ha ragione: scienza e fede sono femminili, e in quanto donne sono amiche ma non si parlano.

Più passa il tempo e più si conferma che la Chiesa è sempre in malafede. Pochi sono gli uomini di dio che si ricordano di essere uomini. Don Gallo e Don Franco Barbero sono due di questi.

L'Agcom multa Tg1 e Tg5 per lo squilibrio tra Pdl e PD e per lo spazio marginale per le liste più piccole. Meno male che siamo ancora in tempo per la campagna elettorale.

Berlusconi: "Pensino a multare Annozero". Potrebbero farlo, ma L'HAI CANCELLATO DALLA TV.

Valete.

mercoledì, marzo 24, 2010

Crepa!











Si vede che a qualcuno stava antipatica.

Valete.

lunedì, marzo 22, 2010

Meno male che Silvio CEI
















Bagnasco: "Si alla politica della vita." Mai che se lo ricordi quando nega i preservativi ai malati di AIDS.

Ennesima grave ingerenza del Vaticano nella nostra vita politica. Il presidente della CEI si permette ancora di indirizzare i voti cattolici sui suoi candidati preferiti, indicando chiaramente che un voto a Emma Bonino è un voto per l'aborto e contro la vita.

Bagnasco adora Berlusconi. Lo fa sentire meno vecchio quando fa i festini in casa.

In realtà Bagnasco lo fa in buonafede. Poveraccio, lui guarda il Tg1.

Vi siete mai chiesti perchè la chiesa è contro l'aborto? Avete mai notato che nel clero non ci sono donne?
Donne vere, intendo, non donne mancate.

Io mi voglio rivolgere ai cattolici. Come permettete che un uomo abbia la pretesa di dirvi chi votare, di dirvi cosa scegliere? Vi trattano come sudditi in terra straniera e voi glielo permettete.

Quando permetteranno che siano i cattolici ad eleggere il loro Papa, allora potranno sbizzarrirsi a fare propaganda.

Nella foto Ruini passa il Narghilè ad una delle festicciole in casa Bagnasco.

Valete.

domenica, marzo 21, 2010

sabato, marzo 20, 2010

Ci sono Busi e busi




















Aldo Busi cacciato da tutte le trasmissioni RAI.
I finocchi in TV non possono parlare male del governo, del papa e di Mara Venier (non sapevo che la Venier fosse un'istituzione).

Peccato. Non diventerà mai direttore del TG1.

Nella foto la quarta carica dello stato.

Valete.

lunedì, marzo 15, 2010

Violazioni




















Inchiesta di Trani. Berlusconi: "legge violata".
Finalmente una confessione.

Berlusconi è indagato per concussione e minacce. Si difende e lo difendono come al solito: toghe rosse, sinistra violenta, indagini sempre in campagna elettorale.

Vado a memoria: 2010 le regionali, 2009 le europee, 2008 le politiche, 2006 altre politiche, 2005 regionali, 2004 le europee, 2001 le politiche. In 10 anni 7 volte le elezioni. Non è indagato ad ogni campagna elettorale, è lui che commette dei reati prima di ogni elezione.

Nel frattempo il suo reddito aumenta di circa 10 milioni di euro. Beato lui.

Sono stati pubblicati i redditi dei parlamentari: la cosa che però nessuno racconta, è che sfogliando i nomi si notano cose interessanti.

1 - ci sono dei condannati come Ciarrapico e Dell'Utri che dichiarano anche grazie a noi rispettivamente 1.175.516 e 460.753 euro
2 - Luca Barbareschi si piglia 422.676 euro, e dice che non bastano
3 - Paolo Guzzanti, eletto col Pdl, poi uscito dal partito, si è dimenticato di dimettersi da parlamentare e per questo guadagna 300.028 euro
4 - Walter Veltroni non si vede, ma c'è
5 - Renato Farina, dopo aver diffuso notizie false a pagamento dal Sismi ed essere stato per questo radiato dall ordine dei giornalisti, l'hanno giustamente messo, perchè persona affidabile, suppongo, a guadagnare 221.050 euro.
6 - Giulio Tremonti è l'unico onorevole del Popolo delle Ladrate che guadagna solo 39.672 euro. Ovvero nel paese dove i politici rubano di più lui è l'unico scemo che non ruba, e infatti è ministro dell'economia.

Alla Rai bloccano ancora i talk-show. Lasciano la politica alle tribune politiche. Che io non ho visto. Meno male che c'è il tg1 a spiegarci cosa succede.

Stasera ho telefonato al ristorante per ordinare 3 pizze da asporto. Sempre occupato. Era Berlusconi che contrattava per eliminare dal menù la carne rossa.

Il Olanda il partito pro-pedofili non ha raggiunto le firme per presentarsi alle elezioni di Giugno. Che mancanza di democrazia, eh, governo Berlusconi?

Valete.

martedì, marzo 09, 2010

Mi metto a piangere anche io



La golpenovela delle liste continua. Dopo che il malgoverno ha varato il decretino fuorilegge per riammettere le liste fuorilegge di Polverini e Formigoni, il Tar del Lazio ribadisce l'impossibilità di presentare la lista PdL per la regione.

Si parla di rinvio delle elezioni. Al 2091.

Il caos è così diffuso che Napolitano ha cominciato a leggere quello che firma.

In realtà Napolitano aveva letto bene ciò che stava per firmare. E ha detto una fila di cazzate una più grossa dell'altra, per giustificarsi. Io voglio bene al nostro Presidente, ma avrebbe potuto usare una giustificazione migliore di quella: tipo la senilità.

Cicchitto sbotta contro l'opposizione (questa fa ridere): "il Pd, l'IdV, i radicali stanno facendo ogni sforzo possibile e immaginabile per evitare che nel Lazio si facciano elezioni regolari".
In realtà le elezioni regolari ci sarebbero state senza la lista Polverini, visto che non ha presentato le firme nei termini.

Povero Cicchitto, dover sempre fare la figura del coglione alla lunga deve essere stressante.

Siamo così allo sbando che anche la madonna si mette a piangere.
In Francia una madonna piange olio di oliva. Ora basta cercare un Cristo che caga bruschette e sono a posto.

Ieri era l'otto Marzo, festa della donna. O, come la chiama Berlusconi, "cagafigli day".

Nel video i motivi della passione di Berlusconi per la politica.

Valete.

sabato, marzo 06, 2010

Democrazia interpretativa




























1. Nella legge di presentazione delle liste non si parla di presentare una lista senza cappello. Quindi è obbligatorio indossare un cappello di frutta quando si presenta una lista.

2. Nella legge di presentazione delle liste non si parla di dovere camminare su due gambe quando si presenta una lista. Quindi è obbligatorio presentare una lista saltellando su una gamba sola.

3. Nella legge di presentazione delle liste non si parla di non presentare una lista. Quindi è possibile non presentare una lista quando si presenta una lista.

Scrivi anche tu il tuo decreto interpretativo, e invialo tramite il modulo al Quirinale. Vedrai che Napolitano non ti deluderà!

Nella foto il Presidente ride perchè sente di averla fatta grossa.

Valete.

Fuoco d'Inferno

Questa doveva essere una parodia della canzone "Hellfire" tratta da Il gobbo di Notredame della Disney, sul tema di Chiesa e Pedofilia. Visti il clima cupo della canzone originale e il testo non troppo diverso, è una riflessione forte su un tema che purtroppo è molto attuale.

Dedicata a monsignor Georg Ratzinger.



Valete.

lunedì, marzo 01, 2010

Giornata nera























Lavorano da braccianti, badanti, operai, non vengono rispettati sul lavoro, per le strade, vivono alla soglia di povertà, in baracche o in catapecchie, e in genere noi diamo loro la colpa di quasi tutti i problemi.
Oggi in molte città italiane i lavoratori immigrati si fermano per farci vedere quanto servano al nostro paese. Ci spiegano che se vogliamo tanto fare gli Italiani non dobbiamo cacciarli fuori, perchè sono necessari al nostro paese.

Sono il 5% della popolazione e producono il 10% del PIL. Senza considerare i lavoratori a nero, che non pagano le tasse spesso ricattati dai datori di lavoro.

Questi vogliono più bene all'Italia di noi, facciamocene una ragione.

Giornata nera anche per il nostro amato premier. Il barzellettiere nazionale oggi ha veramente dato il meglio di sè: 500 autori comici davanti a 500 macchine da scrivere non avrebbero potuto inventarsi una gag migliore di questa.

Ecco la vicenda se fossi Minzolini. Berlusconi oggi ha l'udienza per il processo in cui è accusato di aver corrotto Mills. Ma non può partecipare, perchè ha il Consiglio dei Ministri. Chiede il legittimo impedimento. Quegli stronzi dei giudici non glielo concedono, secondo loro il CDM non è un legittimo impedimento.
I legali del premier: "se il CDM non è un legittimo impedimento per il presidente del CDM, ditemi voi cosa lo è?".

Ma arriviamo alla parte demenziale. Perchè questo è davvero demenziale.

Angelino Frontespizio Alfano è indignato: "Sono incredulo! Come hanno potuto i giudici non concedere il legittimo impedimento? Oggi in CDM si è discusso pure di una legge contro la corruzione in parlamento!".

Berlusconi il corruttore (vedi processo Mills) vuole il legittimo impedimento perchè deve fare una legge contro la corruzione dei politici.
Ci mancava dicesse ai giudici: "Guardate che io sono dalla vostra parte! Voglio vedermi in galera: ecco perchè devo discutere quella legge."

Ma non è finita.

L'udienza di oggi era stata fissata consultando l'imputato, ovvero Berlusconi. I suoi legali infatti avevano concordato la data con i giudici, per poi comunicare che nonostante le decisioni, il loro assistito non avrebbe potuto essere presente. Come mai?

Per un CDM che lui stesso ha convocato.

"Berlusconi vorrebbe andare in tribunale, ma questo toglierebbe tempo prezioso da dedicare al governo. " Diceva Alfa-Alfano qualche giorno fa.

E' proprio così: Berlusconi vuole andare in tribunale. E il maiale non vede l'ora che arrivi l'inverno.

Caos liste. In Lazio il PdL si è vista esclusa dalle prossime provinciali per un ritardo nel presentare i documenti necessari. Il tizio che doveva consegnarli si è fermato a mangiare un panino ma ha perso troppo tempo.
Però il PdL se lo doveva aspettare: mandi un ex-socialista all'ultimo momento e speri che quello non mangi nulla?

Rotondi commenta: "Banda di incapaci". Locuzione che fa riferimento sia al mondo del crimine che all'inettidutine. Potrebbe diventare il nuovo motto del PdL.
E Gasparri sarebbe il nuovo segretario.

In Lombardia invece escluso Formigoni per 500 firme non valide. Mancavano di timbro, data, autenticazione: un vero troiaio. Poi si è capito l'errore: quelle 500 non erano firme, era la lista dei ciellini che aveva infilato in regione.

In alto un messaggio lasciato dall'avvocato Mills prima della prescrizione.

Valete.