MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

martedì, maggio 11, 2010

Errori ed orrori



Errore. Ciancimino Junior modifica un po' la sua versione: "Silvio Berlusconi non aveva rapporti con la mafia, erano i suoi collaboratori che si intrecciavano ai malavitosi a sua insaputa."

Tipo Scajola.

E continua: "Secondo mio padre, Berlusconi è stato la più grossa vittima della mafia".

Si, la più grossa vittima della mafia ancora viva.

Strano che Falcone e Borsellino non abbiano commentato la notizia.
Ah già, sono esplosi.

Però tutto segue un disegno: Berlusconi diventa vittima della mafia mentre Emilio Fede straparla di Saviano.
Saviano, come si permette a passare da vittima? Emilio Fede è sconcertato, talmente sconcertato che Berlusconi ha dovuto usare la carta igienica, questa settimana.

A proposito di non-giornalisti. Studio Aperto dà il meglio di sè mandando in onda un servizio su un congiuntivo sbagliato di Di Pietro. Livello politico? Nullo. Ovvio Di Pietro parla un italiano tutto suo, ma con questo servizio il Trashgiornale di Italia1 si dimostra peggiore ogni giorno che passa. Ecco il testo del servizio:

(Video di Di Pietro che dice "venghi" al governo)

Servizio di Angelo Santoro.

"Venghi venghi, il governo venghi". Tonino regala ai posteri un'altra chicca linguistica, capace di fare impallidire l'ormai mitico "che c'azzecca" di lontana memoria. Di Pietro è ormai così, mani pulite e cervello fino. Ma la crusca per lui è solo un cereale, l'accademia preferisce lasciarla ad altri. Dall'Italia dei Valori al valore dell'italiano.

Ok, hanno finito coi giochi di parole. Me li immagino, in redazione, tutti intorno al tavolo, come quando prepari lo scherzo al prof, o scrivi la pasquella.

Nella rete che lui tanto ama e corteggia, l'idioma Di Pietro diventa persino un rap.

Nella rete che tanto amate, la cosa non è reciproca anche per voi.

(video di Di Pietro che sbaglia genere per l'"Italia dei Valori")

E così l'Italia dei valori, di sesso femminile, diventa maschio e malvista, anzi malvisto, in forza della ruvida virilità anche linguistica del leader Di Pietro.

Ruvida virilità: niente a che vedere con Silvio che vuole solo le immigrate albanesi fighe.

(video dovo Di Pietro dice "noi da solo")

No, "noi da solo non ce la possiamo fare", plurare e singolare si fondono in un uomo che poi, a chi lo mette in dubbio, rivendica la sua cultura sventolando la laurea in giurisprudenza. E' vero, talvolta il vocabolario dell'ex pm chiede giustizia, ma Tonino non cede e va per la tua strada e al governo intima "venghi, venghi pure".

Ecco, forse Tonino non sa l'Italiano, o forse ha detto "venghi" perchè sapeva che sarebbe finito al circo.

Venghino, signori, venghino! Ammirino un tg che sa l'Italiano, ma non sa dire la verità.

Nel video in alto, Studio Aperto prima che venisse avvertito della fine dell'impero ottomano.

Valete.

Nessun commento: