MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

mercoledì, novembre 24, 2010

Cultura












In tutta Italia si stanno svolgendo manifestazioni, anche forti, contro i tagli alla cultura, alla scuola, all'universita e alla ricerca, mentre un governo pseudofascista non fa niente e anzi si preoccupa di apparire bello in tv (come ha sempre fatto). Napoli è sommersa dall'immondizia e l'uomo che per ben 2 volte aveva promesso di risolvere il problema, si preoccupa di telefonare a Ballarò.

Telefona a Ballarò per dire quanto lui sia bravo e quanto i giornalisti, la rai e i media siano accaniti contro di lui. Poi butta giù il telefono stizzito.
Se avesse fatto così ogni volta che veniva intercettato, oggi sarebbe un uomo pulito.

Romani, ministro (mediaset) dello Sviluppo: "In Rai ci sono solo trasmissioni faziose". Toh, si è dimenticato i tg: Minzolini si sentirà offesissimo. Masi, dopo l'ultima puntata di Fazio&Saviano esige prepotente la par condicio nei programmi rai. La par condicio: la parità di trattamento. In tutti le trasmissioni si deve trattare Berlusconi allo stesso modo.

A proposito del direttorissimo: Minzolini nei mesi scorsi ha scialacquato un mucchio di soldi della Rai grazie alla carta di credito aziendale. Soldi spesi in centri benessere, vacanze e crociere con la compagnia di una parlamentare Pdl.
Si, avete letto bene: Minzolini con una donna.

Cultura per cultura, il papa dice la sua (ancora una volta) sul mondo omosessuale. "L'omosessualità non è mai moralmente giustificabile". Ecco allora, dopo tanto tempo,

le dieci cose giustificabili secondo Ratzinger

10. Il lusso, se ce lo hanno i preti.
9. Le magie, se le fanno i preti.
8. Le idee antiscientifiche, se le hanno i preti.
7. I finanziamenti alle scuole, se sono dei preti.
6. I tagli alle tasse, se sono per i preti.
5. Indossare una gonna, se lo fa un prete.
4. Le banche che rubano, se sono dei preti.
3. I neonazisti, se sono preti.
2. I pedofili, se sono preti.
1. I contagiati dall'Aids. Tutti.

Nella foto Giornalettismo.com ci fa vedere in quale categoria si classifica la notizia dell'aggressione a Emilio Fede.

Valete.

Nessun commento: