MONTv

MONTmp3

MONTpics

Top Tens

Racconti

BEST VIEWED with MOZILLA FIREFOX

mercoledì, novembre 17, 2010

Gli impuniti



La notizia triste e tipicamente italiana dell'assoluzione per gli imputati della strage di piazza della Loggia ci lascia nell'amarezza e nello sconforto. E' un fatto orribile, in un periodo in cui i fascisti vengono pure riabilitati dalla politica e dal governo o in cui i giovani studenti bolognesi attribuiscono la paternità della strage della stazione di Bologna alle BR. La disinformazione forma le menti, anzi le congela.

Ma gli impuniti sono dapperutto. Saviano parla della 'ndrangheta e spiega che il suo mercato non è fermo al meridione: come un'azienda va dove c'è il denaro, e al nord italia il denaro gira. Quindi perchè non fare affari anche con la Lega?

Lega e 'Ndrangheta:

Lega: favori, sprechi e ruberie

Se Maroni è offeso dalle parole di Saviano dovrebbe prendersela coi leghisti che fanno affari con le mafie, non con chi indaga o con chi ne racconta. Povero stolto, deve essere prerogativa della lega avere il cervello danneggiato.

E il tg5, l'imparziale tg5, se ne esce con un elenco dei boss catturati durante questo governo, con Maroni ministro, come se fosse merito suo. I Ministri non catturano i mafiosi, imbecilli. Quelli sono le forze dell'ordine, i giudici e i pm. "Ma la propaganda è propaganda" ha commentato Goebbels.

Altro paese altro impunito. In Spagna un prete accusato di detenere nel pc oltre 600 Gb di foto e video pedopornografici si è giustificato con un ingenuo "non sapevo fosse reato".
Ecco spiegato il perchè crede in dio.

"Non sapevo fosse reato". Chissà quante volte Berlusconi ha pronunciato questa frase.

Chiamato in tribunale, il parroco ha pensato bene alle cose urgenti. Si è andato a confessare. E la chiesa lo ha perdonato.

Eh, sono cattolici solo quando si ricordano loro.

Valete.

Nessun commento: